Castello degli Agolanti - Riccione

Orari e Tariffe

Tipologia Collezioni
Pubblicazioni e Cataloghi
Collina C. (a cura di), "I luoghi d'arte contemporanea in Emilia-Romagna: arti del Novecento e dopo", Bologna, Compositori, 2004, p. 189
Via Caprera, 27
47838 Riccione (RN)
E-mail 
Tel: 0541 600 113
Arte figurativa
Arte astratta
Arte informale
Arte concettuale
Arte oggettuale
Realizzato nel XIII secolo dalla famiglia fiorentina in esilio degli Agolanti, il castello divenne il fulcro cui si aggregava e cresceva l'antico borgo riccionese; nel corso dei secoli il castello è rimasto di proprietà della nobile famiglia, che coltivava relazioni con i più importanti ed influenti casati d'Europa. All'inizio del XVIII secolo il castello passava in possesso di altri sino alla sua distruzione, per un terremoto, nel 1768; demolito e destinato a casa colonica, esso era comprato dalla famiglia Verni e ceduto all'Amministrazione comunale di Riccione nel 1982 , che dopo averlo restaurato, destinava il suo utilizzo al Museo del Territorio e a sede espositiva di numerose mostre di varia natura. Tra le rassegne che hanno riguardato l'arte del Novecento e dell'attualità si ricordano le monografiche dedicate a Paolo Gubinelli, Massimo Sansavini, Chiara Mongiello, Cecilia Coppola e Pirro Cuniberti, quest'ultima parte di "Immagine e segni. IBC. La rivista illustrata", insieme a "Fotografi per i beni culturali"; e ancora le personali di Giorgia Moretti, Stefania Achilli, Alessandra Maio, Francesca Pasquali, Cris Soares, Francesca Crocetti, Ilaria Cuccagna, Eleonora Pesaresi, Alberto Spadolini, Matteo Fuzzi, Antonia Giuse Sanasi, Andrea La Rocca, Maria Teresa Marchese, Eva Montanari, Alberto Spadolini, Massimo Sensavini, Raffaella Ciacci, Camilla Cuccioli, Carlo Cancellieri, Paolo Feduzi, Massimo Ottoni, Filippo Fraternali Vialetti, Michela Pozzi e Fabrizio Pavolucci. Inoltre, è stata realizzata la rassegna ciclica Arte-Fatta, che ha proposto nelle varie edizioni opere d’arte eseguite da artisti affetti da diversi tipi di handicap.
Presso il castello vengono anche presentati annualmente i vincitori del Concorso internazionale di illustrazione "Illustrissimi", organizzato da Villafranceschi, giunto nel 2007 alla sua III edizione; i partecipanti hanno la possibilità di allestire i propri lavori all’interno delle suggestive sale e tra questi si ricorda Lisa Nanni con la personale "Figure Sospirate", prima classificata, ex aequo con Sara Donati, il terzo classificato Tommaso Nava, la menzione speciale a Stefania Achilli e Stefano Arici.
Tra le mostre ospitate dal Castello vanno ricordate anche: "Tra cielo e mare" di Andrea della Rosa (2009), "Terra e spazio" di Peter Gazzola (2009) e "Le Comete" sempre di Andrea della Rosa (2011).


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.