Pinacoteca Comunale di Faenza
Via S. Maria dell'Angelo, 9
Faenza (RA)
Ciardi Giuseppe detto Beppe Ciardi
1875/ 1932
dipinto

tavola/ pittura a olio
cm. 45 (la) 35 (a)
sec. XX (1930 - 1930)
n. 437/88
L'opera ritrae un paesaggio soleggiato in cui si scorge un gregge con un pastore e, su un'altura, una pastorella vestita di rosso. All'orizzonte, si scorgono alcune colline.

L'opera fu acquistata dal Comune di Faenza su proposta di Roberto Sella nel 1931. Appartiene all'ultima fase artistica di Ciardi, che dopo esperienze negli sperimentalismi divisionisti e simbolisti della giovinezza, approdò verso il 1905 ad una più tranquilla e fortunata produzione di paesaggi. Questa fase comprese vedute di Venezia e, più spesso, scene ambientate nelle campagne venete. Il pittore raggiunse un sano naturalismo attraverso colori caldi e piacevoli alla vista e riscosse grande successo presso i collezionisti coevi. Parallelamente, Ciardi assunse importanti cariche all'interno delle Biennali, del Circolo Artistico e del Comitato direttivo della Galleria d'Arte Moderna di Venezia. Post mortem la fortuna dell'artista fu assai meno felice.