Monghidoro

Museo della Civiltà Contadina e Piccolo Museo dell'Emigrante

Orari e Tariffe
Per orari di visita e costi del biglietto consultare il sito web o contattare telefonicamente.
Tipologia Collezioni
Pubblicazioni e Cataloghi
Museo della Civiltà Contadina dell'Appennino, in Franzoni G., Baldi F. (a cura di), Bologna: una provincia, cento musei: l'archeologia, le arti, la storia, le scienze, l'identità: guida, Bologna, Provincia Settore cultura, Pendragon, 2005, p. 173.
Via Provinciale, 13
loc. Piamaggio
Monghidoro (BO)
Tel: 338 160 1819, 331 443 0004
Fax: 051 655 226 8
Etnografia e antropologia
Arti e tradizioni popolari
Etnologia/Etnografia
Raccoglie e valorizza le testimonianze della vita, del lavoro, degli usi e costumi dei contadini dell'Appennino bolognese. L'esposizione consente di ripercorrere gli aspetti essenziali del mondo rurale attraverso la visita degli ambienti che riproducono la vecchia cucina, la camera da letto, la stalla, un'aula scolastica e gli ambienti del lavoro, con l'attrezzatura per la lavorazione della lana, della paglia, del ferro, del legno e per la produzione del vino, confermandosi come un momento di recupero e valorizzazione della forte tradizione popolare del territorio. Si segnala, tra le particolarità, la riproduzione in scala 1:3 di un mulino ad acqua perfettamente funzionante. Al primo piano invece è stata allestita una sezione dedicata alla storia dell'emigrazione italiana dal 1875 ad oggi. L'esposizione offre la possibilità di ripercorrere attraverso pannelli esplicativi, documenti, fotografie e oggetti personali, la storia dell'emigrazione anche di tanti abitanti monghidoresi che hanno dovuto scegliere di lasciare il loro paese.

The museum documents the life, work, customs and traditions of the farmers of the Bolognese Apennines. The exhibition makes it possible to examine the fundamental aspects of the rural world through a tour of rooms that reproduce the old kitchen, bedroom, stable, schoolroom and work areas, with equipment for working wool, straw, iron and wood, and winemaking. The museum thus represents an opportunity to revive and valorise the area’s powerful folk traditions. There is an exceptional 1:3 scale model of a fully functional watermill.


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.