Riproduzione di fornace, sala romana (foto Luigi Ottani, 2009)
Sala contemporanea, modelli di pressa ceramica (foto Luigi Ottani, 2009)
Sala attuale, binari espositori con piastrelle (foto Luigi Ottani, 2009)
Riproduzione di tazza dell’età del bronzo (foto Luigi Ottani, 2009)
Riproduzione di coppo con antefissa, età del ferro (foto Luigi Ottani, 2009)
Esagonette di età romana per pavimento (foto Luigi Ottani, 2009)
Piastrelle di Fabbrica Rubbiani, Sassuolo (foto Luigi Ottani, 2009)
Sala attuale, piastrella in bicottura, anni Settanta (foto Luigi Ottani, 2009)
Sala attuale, binari espositori con piastrelle (foto Luigi Ottani, 2009)
Raccolta Contemporanea, Vaso di Ettore Sottsass, Milano (foto Luigi Ottani, 2009)
Raccolta Contemporanea, Pluto’s Eyes di Stefano Giovannoni, Milano (foto Luigi Ottani, 2009)
Raccolta Contemporanea, Scatto Ferrari, di Gianni Minichillo Cassetta, Faenza (foto Luigi Ottani, 2009)
Raccolta Contemporanea, Mattonelle 9582 di Dario Brugioni, Formigine (foto di Luigi Ottani, 2009)
Sala attuale, Graffa di Ludovico Asirelli, 1971 (foto Luigi Ottani, 2009)
Raccolta Contemporanea (foto Luigi Ottani, 2009)
Il Castello di Spezzano
Fiorano Modenese

Museo della Ceramica

Orari e Tariffe
Per orari di visita e costi del biglietto consultare il sito web o contattare telefonicamente.
Accessibile
Servizi
Tipologia Collezioni
Storia dell'edificio
Pubblicazioni e Cataloghi
Collina C. (a cura di), I luoghi d'arte contemporanea in Emilia-Romagna: arti del Novecento e dopo - 2. ed. aggiornata, Bologna, Clueb, 2008.


Museo della Ceramica, in I luoghi delle idee. Musei e Raccolte della provincia di Modena, Modena, Provincia, 2005, pp. 72-73.


Collina C. (a cura di), I luoghi d'arte contemporanea in Emilia-Romagna: arti del Novecento e dopo, Bologna, Compositori, 2004, p. 75

Castello di Spezzano / Museo della Ceramica, a cura dell'Assessorato ai Servizi e Beni Culturali e al Turismo, Litographicgroup, Fiorano 2000.

Labate D. (a cura di), La ceramica. Una storia millenaria. Guida alla sezione Storica del Museo della ceramica, Bologna, Stampa Comprint, 2000.

Labate D., Sorrentino T., Giovannini R. (a cura di), Museo della ceramica, Castello di Spezzano: guida, Bologna, Stampa Comprint, 2000.

Venturi S., Museo della Ceramica, in Musei in Emilia Romagna, Bologna, Compositori, 2000, pp.63-64, n. 11.


Dotti Messori G., Spezzano: una comunità, un castello, Fiorano Modenese: Comune di Fiorano, 1990.
Castello di Spezzano
Via Castello, 12 (c/o Castello)
loc. Spezzano
Fiorano Modenese (MO)
Tel: 0536 833 412 (Comune)
Fax: 0536 832 728
Tematico e/o specializzato
Storico monografico
Arti applicate
Arte contemporanea attuale (1950 ad oggi)
Arte oggettuale
Il museo della ceramica, allestito nel Castello di Spezzano, è un museo a carattere prevalentemente tecnologico e ha l'obiettivo di documentare la vocazione di questo territorio alla lavorazione dell'argilla fin dall'antichità. Il percorso museale intende ricostruire l'evoluzione della ceramica dal Neolitico ai giorni nostri. L'esposizione mostra al visitatore le trasformazioni che, nelle varie epoche, hanno interessato la produzione di questo materiale: dalle tecniche di lavorazione, alle fornaci, alle diverse tipologie delle forme e delle decorazioni.

Nelle varie sale sono evidenziate, tramite pannelli, plastici, ricostruzioni ambientali ed esposizione di reperti autentici o in copia, le diverse fasi della produzione fittile dal Neolitico all'età contemporanea. Si osserva il ciclo della produzione ceramica dalla preparazione delle argille alla cottura della ceramica, ai diversi tipi di fornace a partire dalle buche del Neolitico, alle fornaci Hoffman, agli impianti a ciclo continuo fino ai forni a tunnel, alle varie forme e alla qualità delle decorazioni. Completa il percorso la Raccolta contemporanea, composta da opere ceramiche che rappresentano le tendenze artistiche più significative. Una parte dei pannelli e delle vetrine è dedicata al territorio fioranese. Nel 2011 la sezione contemporanea ha esposto l'opera ceramica dedicata a Enzo Ferrari "Quando il sogno diventa realtà" di Ivano Marco Malavasi.
E' presente inoltre un Laboratorio della Ceramica che offre ai visitatori di avvicinarsi all'esperienza della manipolazione della creta.


The Museum of Ceramic Pottery, housed in Spezzano Castle, is a prevalently technological museum that aims to document the local propensity for moulding clay ever since ancient times. The museum ‘s exhibits trace the evolution of pottery from the Neolithic to the present day. They show visitors the transformations that pottery production methods underwent over the centuries: from manufacturing techniques to furnaces to different shapes and decorations.

The museum’s exhibits use information panels, relief maps, dioramas and displays of authentic or replica material to trace the various phases of pottery production from the Neolithic to the present day. They illustrate the production cycle from the preparation of clay to its hardening with fire. Different types of furnaces are on display, starting with Neolithic fire pits and continuing with Hoffman furnaces, continuous-operation furnaces, and finally tunnel furnaces. Various pottery shapes and decorations are also displayed. The exhibits end with the contemporary collection, made up of ceramic pieces representative of major artistic trends. Some of the panels and display cases focus on the Fiorano area. In 2011 a ceramic sculpture by Ivano Marco Malavasi dedicated to Enzo Ferrari " Quando il sogno diventa realtà" was displayed in the contemporary art section. Additionally, the museum has a pottery workshop that allows visitors to familiarize themselves with moulding clay.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.