Fondazione Gualandi a favore dei sordi
Via Nosadella, 49
Bologna (BO)
Guardassoni Alessandro
1819/ 1888
dipinto

tela/ pittura a olio
cm. 250 (la) 175 (a)
sec. XIX (1845 - 1845)
n. D/35/133
Il dipinto fu eseguito da Guardassoni al ritorno dagli studi all'Accademia di Modena, dove si era trasferito a partire dall'estate del 1844 per seguire gli insegnamenti di Adeodato Malatesta. Sotto la sua direzione il giovane pittore esegue i primi dipinti di argomento storico, "Il pittore Calvaert che si congratula con Guido Reni", "La morte di Leonardo da Vinci" e il "Congedo di Tobiolo dalla casa paterna" che verranno esposti a Bologna nell'ottobre del 1846. Quest'opera in particolare riceverà dure critiche, confermando quel "malessere dell'ambiente artistico ufficiale davanti all'affermarsi di una corrente che, tramite Malatesta, si ricollega direttamente all'evoluzione in senso realista della pittura storica avviata a Firenze da Bezzuoli e Ciseri" (Poppi, 1983). E proprio nel capoluogo toscano si recherà il giovane Guardassoni l'anno seguente.