Museo Nazionale di Ravenna
Via San Vitale, 17
Ravenna
Cina
seta
cm 11 (a) 18 (l)
sec. XVIII
Scarpe cinesi femminili. Il tacco è cilindrico, la punta acuta e ricurva.Tacco e tallone sono in seta bianca, la tomaia presenta inserti di seta colorata che formano fiori ed una farfalla sulla punta.

La costrizione della crescita del piede venne praticata dai Cinesi sin dall'epoca dei Tang posteriori (937-956), sebbene alcuni passi poetici degli Han (206 a.C.- 220) sembrino già alludere a una preferenza per piedi piccoli. Il bendaggio del piede durante la crescita della donna costituiva spesso per l'individuo un vero e proprio handicap per la deambulazione in età adulta. All'inizio la pratica si diffuse solo tra prostitute d'alto bordo; in epoca Song la moda aveva conquistato tutte le classi sociali.se con l'avvento della Repubblica, nel 1911, la costrizione del piede venne formalmente vietata, bisognerà aspettare il regime comunista, nel 1949, perché venga sradicata completamente. Negli anni '90, nelle aree più rurali (ad esempio, a Xi'an), poteva capitare ancora di scorgere anziane con i "piedi di loto".