Biennale e Pinacoteca del Muro Dipinto - Comune di Dozza (BO) - Dozza

Orari e Tariffe
Aperta da martedì a sabato dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30; la domenica e i festivi dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.00. Chiusa il lunedì 4.00 - 3,00 ridotti; 3,00 gruppi; 1,00 scuole
Barriere architettoniche
Tipologia Collezioni
Pubblicazioni e Cataloghi
Dozza e il muro dipinto, Bologna, Costa Editore, 1997

Collina C. (a cura di), "I luoghi d'arte contemporanea in Emilia-Romagna: arti del Novecento e dopo", Bologna, Compositori, 2004, pp. 117-118

Pasquali M. (a cura di), "La memoria del Muro Dipinto di Dozza", Imola, Editrice La Mandragora, 2007
Artisti
via XX settembre 37
loc. Dozza Imolese
40050 Dozza (BO)
Tel: 0542 678 240
Fax: 0542 678 240
Arte figurativa
Arte astratta
Arte concettuale
Situata nel medievale comune di Dozza, la cinquecentesca Rocca è stata prima dimora di Caterina Sforza ed in seguito della famiglia Malvezzi Campeggi, da cui l'Amministrazione cittadina l'ha acquistata nel 1960. Dopo un adeguato restauro dell'edificio e l'istituzione della rassegna d'arte all'aperto Muro dipinto, nel 1962 è stata aperta al pubblico la Pinacoteca del Muro dipinto, Galleria d'arte moderna dove sono conservati più di cent'ottanta bozzetti delle opere che tanti artisti hanno realizzato sui muri della cittadina; nonché sono conservati alcuni dipinti murari strappati perché considerati ad alto rischio di danneggiamento, eseguiti da Riccardo Licata, Bruno Saetti, Roberto Sebastian Matta e Domenico Purificato, e una donazione di ventidue dipinti di Norma Mascellani.
La rassegna Muro Dipinto è nata nel 1960 come estemporanea annuale di pittura, ma il successo immediato di pubblico e critica ha portato presto la sua trasformazione a Biennale d'Arte Moderna, concorso che dall'edizione del 1965 ha visto coinvolti nomi prestigiosi d' artisti e della critica, come Mario De Micheli e Marco Valsecchi. Nel 1973 veniva abolito il concorso, con la premiazione equanime per tutti i pittori coinvolti nella realizzazione di un'opera d'arte muraria della città.
Dozza si pone quindi come un grande museo all'aperto in sito urbano, che conserva sui muri delle sue case opere di artisti di diverse correnti poetiche, anche se con una netta prevalenza del linguaggio figurativo, e varie generazioni tra cui si ricordano Luca Alinari, Gianni Arde, Nevio Bedeschi, Simon Benetton, Aldo Borgonzoni, Remo Brindisi, Luca Caccioni, Maurizio Cacioli, Walter Cascio, Carlo Cattaneo, Bruno Ceccobelli, Guido Chiti, Emilio Contini, Giuseppe De Gregorio, Ubaldo Della Volpe, Bruno Donzelli, Sergio Frabboni, Alfonso Frasnedi, Giuseppe Gagliardi, Tonino Gottarelli, Nello Leonardi, Piero Lenzini, Riccardo Licata, Dante Maffei, Elvio Marchionni, Norma Mascellani, Franco Messina, Concetto Pozzati, Giuliano Pini, Tano Pisano, Walter Piacesi, Berto Ravotti, Aligi Sassu, Paolo Scarpa, Luca Serra, Orio Silvani, Alberto Sughi, Roberto Sebastian Matta, Bruno Saetti, Nani Tedeschi, Giuseppe Zigaina e Tono Zancanaro. Nel 2005 si sono aggiunte le opere di Gesine Arps, Paola Campidelli, Paola de Laurentis, Giovanni Manfredini, Alberto Zamboni, Fabrizio Passerella, Mirta Carroli, Graziano Pompili, Paolo delle Monache, Enrico Manelli e Gino Pellegrini. All'interno della Rocca, nel 2006, è stato istituito il Centro Studi e Documentazione del Muro Dipinto dove sono conservati i bozzetti della manifestazione e gli apparti documentari e fotografici ad essi collegati.
Un particolare impulso innovativo è stato dato dalla costituzione della Fondazione Dozza Città d'Arte che ha affidato a Marilena Pasquali la curatela della "Nuova Biennale del Muro Dipinto", nel 2007 alla sua terza edizione, rinnovata nella sua formula salvaguardandone i caratteri distintivi, ma aprendola ad istanze e modalità espressive della contemporaneità artistica; inoltre coinvolgendo il territorio limitrofo di Borgo antico e Toscanella. A Dozza viene sempre dato spazio agli interventi pittorici sui muri, ma anche a sculture ed installazioni, nonchè alcune opere sono esposte negli spazi della Rocca Sforzesca e della Pinacoteca. Nel corso del programma della XXI edizione, sulla via Emilia a Toscanella, viene dato spazio al graffitismo di cultura hip hop di writers emiliano-romagnoli, a testimonianza dell'attualità e del possibile avvenire della pittura su muro, in voga sina dagli anni Ottanta del Novecento.
Anche nella XXIII edizione (2011), curata da Fabiola Naldi, si è scelto di portare avanti l'impostazione critica curatoriale adottata in passato, accostando al Wall painting nel borgo storico di Dozza con Karin Andersen, Riccardo Baruzzi e Bruno Benuzzi, il Writing nel borgo nuovo di Toscanella con Hemo, Moneyless e Paper Resistance. Largo spazio è stato destinato anche agli eventi collaterali, come la monografica "Aldo Borgonzoni a Dozza. Muro dipinto per l'Italia" presso la Rocca cittadina e sempre dedicato all'artista il restauro del dipinto murale "I vigneti del socialismo romantico", "Luce ai muri" una sessione di pittura notturna o "Il muro dipinto nel 150° dell'Unità d'Italia" performance pittorica di Gino Pellegrini.
Presso la Rocca, oltre alla monografica del 2011 dedicata a Borgonzoni, si sono svolte quelle su Francesco Bombardi, Renzo Vespigani, Anton Zoran Music, per inaugurare l’anno 2008 e quella dedicata ad Alberto Benedenti. Da due edizioni la curatela artistica è affidata a fabiola Naldi, che nel 2013 ha invitato Andrea Sala, Tellas, Simone Berti, Aleksejs Naumavos e Macs a relizzare i nuovi dipinti sui muri della cittadina.


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.

Questo sito web è conforme alla normativa sull'uso dei cookie.
Per fornire in modo efficace  i nostri servizi e per abilitare determinate funzionalità, installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di testo che si chiamano "cookie". I cookie vengono memorizzati sul tuo dispositivo per essere poi ritrasmessi al Sito alla tua successiva visita.  Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell'utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell'utente.
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione e a fini pubblicitari. Il sito consente invece l'installazione di cookie da sistemi di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi interamente questa informativa estesa sull'uso dei cookie.

TIPI DI COOKIE CHE UTILIZZA IL SITO

Cookie indispensabili e funzionali

Questi cookie, definiti "cookie tecnici", sono essenziali al fine di consentire di navigare nel sito ed utilizzare appieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi necessari non possono essere fruiti. Verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l'utente non modifichi le impostazioni nel proprio browser (leggi più avanti tutte le indicazioni su come fare). Navigando su questo sito, accetti di fatto che tali cookie possano essere installati sul tuo dispositivo.
Ai sensi dell'articolo 122, comma 1, del Codice della privacy (nella formulazione vigente a seguito della entrata in vigore del d.lgs.69/2012) i cookies "tecnici" possano essere utilizzati anche in assenza del consenso dell'interessato. L'organismo europeo che riunisce tutte le Autorità Garanti per la privacy dei vari Stati Membri (il c.d. Gruppo "Articolo 29" ) ha chiarito nel Parere 4/2012 (WP194) intitolato "Esenzione dal consenso per l'uso dei cookies" quali sono le tipologie di cookie per i quali non è necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente:
1) cookies con dati compilati dall'utente (identificativo di sessione), della durata di una sessione o cookies persistenti limitatamente ad alcune ore in taluni casi;
2) cookies per l'autenticazione, utilizzati ai fini dei servizi autenticati, della durata di una sessione;
3) cookies di sicurezza incentrati sugli utenti, utilizzati per individuare abusi di autenticazione, per una durata persistente limitata;
4) cookies di sessione per lettori multimediali, come i cookies per lettori "flash", della durata di una sessione;
5) cookies di sessione per il bilanciamento del carico, della durata di una sessione;
6) cookies persistenti per la personalizzazione dell'interfaccia utente, della durata di una sessione (o poco più);
7) cookies per la condivisione dei contenuti mediante plug-in sociali di terzi, per membri di una rete sociale che hanno effettuato il login.

Cookie di terze parti

Nel corso della navigazione sul sito potresti ricevere sul tuo dispositivo anche cookie che integrano funzionalità sviluppate da terzi come le icone e le condivisioni dei contenuti sui social network  o l'uso di servizi software di terze parti (come i software che generano le mappe e ulteriori software che offrono dei servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del sito. In altre parole, detti cookies sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito.
Questo tipo di cookie ricadono sotto diretta e esclusiva responsabilità della stessa terza parte.
L'Utente è quindi invitato a consultare le informazioni sulla privacy e sull'utilizzo di cookie di terze parti direttamente sul sito internet dei rispettivi gestori, di seguito elencati.

COME DISABILITARE I COOKIE

Puoi negare il consenso all'utilizzo dei cookie selezionando l'impostazione appropriata sul tuo browser.  
Si forniscono di seguito i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi (per altri browser eventualmente utilizzati suggeriamo di cercare questa opzione nell'help del software).
Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, Apple Safari 

Per cancellare cookie già memorizzati sul dispositivo

Anche se viene revocata l'autorizzazione all'utilizzo di cookie di terze parti, prima di tale revoca i cookie potrebbero essere stati memorizzati sul dispositivo dell'utente. Per motivi tecnici non è possibile cancellare tali cookie, tuttavia il browser dell'utente consente la loro eliminazione tra le impostazioni sulla privacy. Le opzioni del browser contengono infatti l'opzione 'Cancella dati di navigazione' che può essere utilizzata per eliminare i cookies, dati di siti e plug-in.