Centro culturale "Il granaio" - Fusignano

Orari e Tariffe
15.30 - 18,30 Chiuso lunedì gratuit
Accessibile
Servizi
Tipologia Collezioni
Pubblicazioni e Cataloghi
Collina C. (a cura di), "I luoghi d'arte contemporanea in Emilia-Romagna: arti del Novecento e dopo", Bologna, Compositori, 2004, p. 159
piazza Corelli 16
48010 Fusignano (RA)
E-mail 
Tel: 0545 955 611, 0545 955 653 (ufficio cultura)
Fax: 0545 501 64
La struttura nasce nel 1990 dai locali di un antico palazzo signorile, il cui restauro ne conserva la struttura. Arte, poesia, drammatizzazione, Il granaio nasce - e prolifera -come spazio aperto.
Arte dedicata in particolare alla pittura, soprattutto riferita al progetto area 2000, nato per proporre artisti emergenti ed arti emergenti.
Ubicato in un antico edificio signorile restaurato, Il Granaio nasce nel 1990 come centro culturale d'espressioni artistiche interdisciplinari come arti visive, poesia e drammaturgia. Coordinato da Paolo Trioschi, il centro ha dedicato la sua attività espositiva principalmente all'arte contemporanea più attuale ed alle espressioni artistiche emergenti dal settore giovanile. Si ricordano le principali mostre dedicate a Mario Schifano, Mimmo Rotella, Alberto Sughi, Attilio Gigli, Pietro Meletti, Antonio Caranti, Giovanni Gurioli, Amissao Lima, Andrea Tampieri, Lucia Baldini, Remo Brindisi, Anna Liverani Barberini, Néstor Rodriguez, Riccardo Crosa e le collettive "Il lavoro nell'arte", "Paesaggio: cinquanta pittori nella Romagna del '900", "I colori dell'incanto", dedicata all'arte naïf, le varie edizioni della Biennale Chiese Laiche: "La Fabbrica delle Immagini" (2006), "Il grande vetro. La città messa a nudo dai suoi visualizzatori" (2008), "Oro Blu" (2010); "Made in Perù. Artiste da Lima", "Selvatico, rassegna di campagna" che per la sezione di fotografia ha proposto il lavoro di Alex Maioli ed infine, per la sezione di disegno, quello di David Vecchiato e "Il segreto colore. Tavolozze d’artista dalla Collezione Passatelli" (2010). L’attività di questo centro ha anche permesso il recupero e la ricollocazione originaria, presso il Parco Piancastelli, di una statua realizzata da Luca Tarlazzi e da Stefano Trentini dedicata ad uno dei personaggi del disegnatore Andrea Pazienza, cui Il Granaio dedicò grande attenzione insieme ad altri nomi noti del fumetto come Milo Manara, Magnus, Bonvi, Tanino Liberatore, Giorgio Gavazzano, Altan e Sergio Staino.



Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.

Questo sito web è conforme alla normativa sull'uso dei cookie.
Per fornire in modo efficace  i nostri servizi e per abilitare determinate funzionalità, installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di testo che si chiamano "cookie". I cookie vengono memorizzati sul tuo dispositivo per essere poi ritrasmessi al Sito alla tua successiva visita.  Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell'utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell'utente.
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione e a fini pubblicitari. Il sito consente invece l'installazione di cookie da sistemi di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi interamente questa informativa estesa sull'uso dei cookie.

TIPI DI COOKIE CHE UTILIZZA IL SITO

Cookie indispensabili e funzionali

Questi cookie, definiti "cookie tecnici", sono essenziali al fine di consentire di navigare nel sito ed utilizzare appieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi necessari non possono essere fruiti. Verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l'utente non modifichi le impostazioni nel proprio browser (leggi più avanti tutte le indicazioni su come fare). Navigando su questo sito, accetti di fatto che tali cookie possano essere installati sul tuo dispositivo.
Ai sensi dell'articolo 122, comma 1, del Codice della privacy (nella formulazione vigente a seguito della entrata in vigore del d.lgs.69/2012) i cookies "tecnici" possano essere utilizzati anche in assenza del consenso dell'interessato. L'organismo europeo che riunisce tutte le Autorità Garanti per la privacy dei vari Stati Membri (il c.d. Gruppo "Articolo 29" ) ha chiarito nel Parere 4/2012 (WP194) intitolato "Esenzione dal consenso per l'uso dei cookies" quali sono le tipologie di cookie per i quali non è necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente:
1) cookies con dati compilati dall'utente (identificativo di sessione), della durata di una sessione o cookies persistenti limitatamente ad alcune ore in taluni casi;
2) cookies per l'autenticazione, utilizzati ai fini dei servizi autenticati, della durata di una sessione;
3) cookies di sicurezza incentrati sugli utenti, utilizzati per individuare abusi di autenticazione, per una durata persistente limitata;
4) cookies di sessione per lettori multimediali, come i cookies per lettori "flash", della durata di una sessione;
5) cookies di sessione per il bilanciamento del carico, della durata di una sessione;
6) cookies persistenti per la personalizzazione dell'interfaccia utente, della durata di una sessione (o poco più);
7) cookies per la condivisione dei contenuti mediante plug-in sociali di terzi, per membri di una rete sociale che hanno effettuato il login.

Cookie di terze parti

Nel corso della navigazione sul sito potresti ricevere sul tuo dispositivo anche cookie che integrano funzionalità sviluppate da terzi come le icone e le condivisioni dei contenuti sui social network  o l'uso di servizi software di terze parti (come i software che generano le mappe e ulteriori software che offrono dei servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del sito. In altre parole, detti cookies sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito.
Questo tipo di cookie ricadono sotto diretta e esclusiva responsabilità della stessa terza parte.
L'Utente è quindi invitato a consultare le informazioni sulla privacy e sull'utilizzo di cookie di terze parti direttamente sul sito internet dei rispettivi gestori, di seguito elencati.

COME DISABILITARE I COOKIE

Puoi negare il consenso all'utilizzo dei cookie selezionando l'impostazione appropriata sul tuo browser.  
Si forniscono di seguito i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi (per altri browser eventualmente utilizzati suggeriamo di cercare questa opzione nell'help del software).
Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, Apple Safari 

Per cancellare cookie già memorizzati sul dispositivo

Anche se viene revocata l'autorizzazione all'utilizzo di cookie di terze parti, prima di tale revoca i cookie potrebbero essere stati memorizzati sul dispositivo dell'utente. Per motivi tecnici non è possibile cancellare tali cookie, tuttavia il browser dell'utente consente la loro eliminazione tra le impostazioni sulla privacy. Le opzioni del browser contengono infatti l'opzione 'Cancella dati di navigazione' che può essere utilizzata per eliminare i cookies, dati di siti e plug-in.