MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna
Via Don Minzoni, 14
Bologna (BO)
Grandi Giovanni Battista
1886/ 1963
dipinto

tela/ pittura a olio
cm. 34 (la) 24 (a)
sec. XX (1910 - 1910)
Nato a Bologna nel 1886, nel 1899 si iscrive all'Accademia di Belle Arti di Bologna, dove studia sotto la guida di Domenico Ferri. Porta a termine gli studi a Firenze, dove segue il corso di perfezionamento del professor De Carolis. Si dedica alla pittura da cavalletto e. con l'autoritratto del 1906, ora agli Uffizi, vince il premio Francesco Francia di Bologna. Successivamente, sempre a Bologna, vince il premio Curlandese, ex aequo con Alfredo Protti. Nel 1905 e nel 1907 partecipò alla Biennale di Venezia. Cominciò poi ad accostarsi agli ambienti artistici milanesi, venendo a contatto con l'ambiente futurista. Contemporaneamente iniziò a muovere i primi passi in ambito teatrale, come scenografo. Durante il suo soggiorno in Russia, dal 1913 al 1922, e al suo ritorno in Italia, la scenografia assunse un'importanza determinante per la sua professione. Nel 1922 approda alla Scala come scenografo e qui rimane per 30 anni. Tra le sue produzioni ricordiamo: il Boris Gudonov, la Salomè, il Flauto Magico, l'Aida e la Bohème.