Museo dei Burattini
Via Garibaldi, 29
Budrio (BO)
Rubbiani Giuseppe
1888/ 1968
scenografia

carta/ pittura a tempera
cm. 198 (la) 148 (a)
sec. XX (1910 - 1968)
Giardino con prati e alberi ad alto fusto. A destra una scalinata protetta da un muretto che termina nel basamento di una statua. La statua raffigura Pan intento a suonare il flauto. Al muretto è addossato un rosaio in fiore.

Giuseppe Rubbiani fu apprezzato pittore e decoratore, oltre che realizzatore di scenografie dipinte. Ed è così che viene ricordato anche da Marisa Mandrioli, figlia del burattinaio Gualtiero, che ne riporta il soprannome "Fonso". Nella coIlezione della famiglia Mandrioli è possibile vedere la fotografia di una scena che Rubbiani donò a Gualtiero a testimonianza della loro amicizia. Secondo la Mandrioli, Rubbiani dipinse anche il casotto usato dal padre e poi passato al nipote Demetrio Presini (Bologna 1918/ 2002) che lo ritoccò rendendo irriconoscibile lo stile del pittore. Il bel fondale qui esaminato si completa col principale inv. 2P.