Palazzo Tozzoni
Via Garibaldi, 18
Imola (BO)
manifattura emiliana
poltroncina

legno di noce/ scultura parziale,
cuoio
cm. 58.5 (la) 81 (a) 59 (p)
sec. XVIII (1725 - 1774)
A pozzetto con schienale e cuscino del sedile rivestiti in cuoio. Sedile girevole su base circolare poggiante su tre gambe sagomate desinenti a zoccolo animale.

La poltroncina conservata nella biblioteca di Palazzo Tozzoni rientra nella tipologia del "fauteuil de bureau o de cabinet" che è una delle invenzioni più caratteristiche dello stile Luigi XV. La specifica destinazione, e cioè per sedere ad una scrivania, fa sì che sia un mobile fortemente caratterizzato: i braccioli, che sono un prolungamente dello schienale, e il basso schienale determinano la forma avvolgente; la forma circolare o sporgente del sedile, che è generalmente rivestito in cuoio o, a volte, in paglia, determina la particolare posizione delle gambe che possono essere tre, quattro o cinque. Tipica del gusto dell'epoca Luigi XV è la sagoma delle gambe a "S" rovesciata desinenti a zoccolo di animale.