Museo della Maschera
Piazza IV Novembre, 1
Castelnovo di sotto (RE)
manifattura emiliana
maschera

tessuto cerato
12.5
cm. 11.2 (la) 9 (a) 7 (p)
secc. XIX/ XX (1810 - 1933)
Maschera in tessuto cerato, realizzata manualmente o a stampo meccanico, raffigurante un bambino piccolo, dalle guance paffute. Il soggetto rappresentato presenta un incarnato bianco, che si accende in intense tonalità rosa sulle guance. Il naso è minuscolo; la bocca, piccola e serrata, ha labbra rosse a forma di fiore. Gli occhi, dall'orbita oculare completamente bianca, sono segnati agli angoli da due puntini rossi. Le ciglia sono nere, rade e filiformi, mentre le sopracciglia sono rese con un unico, sottile tratto di colore marrone non uniforme. Questi connotati conferiscono un'espressione serena e dolce al soggetto raffigurato.

L'opera è stata donata nel 2002 al Comune di Castelnovo di Sotto (RE) da Eugenio Gabrielli ed è da attribuirsi al campionario della produzione della Fabbrica Guatteri, in quanto acquistata dal precedente proprietario nel 1982 direttamente da Angelo Guatteri, ultimo esponente dei costruttori di maschere. Nel retro reca un timbro, con la scritta: "Gabrielli Eugenio. Campionario. Guatteri 1810 - 1933. Castelnovo di Sotto. (RE)". Dal punto di vista cronologico, l'opera può essere storicamente ricondotta al periodo di attività della Fabbrica Guatteri (1810 ca.-1933) di Castelnovo di Sotto. Non esistono inventari precedenti nei quali l'opera è stata inserita.