Museo della Maschera del Carnevale - Centro di documentazione e ricerca
Piazza IV Novembre, 1
Castelnovo di sotto (RE)
manifattura emiliana
modello di maschera

gesso/ colatura
cm. 19.5 (la) 11 (a) 8 (p)
lunghezza totale 19
secc. XIX/ XX (1820 - 1900)
Modello di maschera, in gesso, che riproduce il volto di una giovane donna dai lineamenti classici, con piccole labbra leggermente socchiuse, e dall'espressione seria e assorta.
La superficie della matrice, laccata, presenta diverse tonalità di colore, distribuito in modo non uniforme: dal giallo ambrato, all'ocra, alla terra di siena rossa, al marrone.

L'opera è tra quelle attribuite dalla precedente proprietà alla produzione Guatteri di Castelnovo di Sotto (RE), acquisite nel 1944 dal fondatore del "Mascherificio Italiano Cervi & C." di Fornovo Taro (PR).
Al momento dell'acquisizione la matrice si presentava sporca, con macchie e polvere indurita dal tempo. Lievi abrasioni avevano intaccato la vernice originale.
Il recente intervento di restauro alla quale l'opera è stata sottoposta ha comportato il lavaggio con blandi solventi della parte verniciata del manufatto e la pulizia ad aria compressa del retro; la riverniciatura e l'accompagnamento con gommalacca diluita, applicata ai vari strati successivi, della superficie, rifinita a cera microcristallina.
Nell'inventario allegato all'atto di acquisto della collezione "Cattabiani" da parte del Comune di Castelnovo di Sotto, la matrice è identificata come "viso di giovane donna, bellezza greca classica", nella sezione "modelli di maschere grottesche, morette ed altre figure, utilizzate per ricavare gli stampi", con i numeri 8 (1^num.) e 20 (num. attribuita).
Anche i riferimenti cronologici generali dell'opera sono stati dedotti dall'inventario e possono comunque essere storicamente ricondotti al periodo di attività della Fabbrica Guatteri (1810 ca.-1933) di Castelnovo di Sotto.