Museo della Maschera del Carnevale - Centro di documentazione e ricerca
Piazza IV Novembre, 1
Castelnovo di sotto (RE)
manifattura emiliana
modello di maschera

gesso/ colatura
cm. 13 (la) 9.5 (a) 7 (p)
misura con orlo 15,5
secc. XIX/ XX (1820 - 1900)
Modello di maschera, in gesso, che riproduce il volto di un bambino sorridente. La piccola bocca carnosa socchiusa e le guance paffute introducono una variante rispetto ai modelli classici ai quali si ispira, nei lineamenti, il soggetto rappresentato.
La superficie della matrice, laccata, presenta diverse tonalità di colore, distribuito in modo non uniforme: dal giallo ambrato, all'ocra, alla terra di siena rossa, al marrone.

L'opera è tra quelle attribuite dalla precedente proprietà alla produzione Guatteri di Castelnovo di Sotto (RE), acquisite nel 1944 dal fondatore del "Mascherificio Italiano Cervi & C." di Fornovo Taro (PR).
Al momento dell'acquisizione la matrice presentava abrasioni più o meno profonde, macchie di sporco e lievi fratture del bordo.
Il recente intervento di restauro alla quale l'opera è stata sottoposta ha comportato una pulizia meccanica del manufatto, il ripristino delle parti mancanti con l'apporto di materiale coerente, la laccatura a strati, ove necessaria, e l'accompagnamento cromatico della superficie, rifinita a cera microcristallina.
Nell'inventario allegato all'atto di acquisto della collezione "Cattabiani" da parte del Comune di Castelnovo di Sotto, la matrice è identificata come "viso di bambino, lineamenti classici", nella sezione "modelli di maschere grottesche, morette ed altre figure, utilizzate per ricavare gli stampi", con i numeri X-23 (1^num.), 49 (2^num.) e 33 (num. attribuita).
Anche i riferimenti cronologici generali dell'opera sono stati dedotti dall'inventario e possono comunque essere storicamente ricondotti al periodo di attività della Fabbrica Guatteri (1810 ca.-1933) di Castelnovo di Sotto.