Pinacoteca Comunale di Faenza
Via S. Maria dell'Angelo, 9
Faenza (RA)
Berti Antonio
1830/ 1912
dipinto

tavola/ pittura a olio
cm. 43 (la) 26 (a)
sec. XIX (1870 - 1880)
L'opera raffigura una donna con alcuni tacchini su una collinetta, a fianco di alberi. In fondo, vi sono alcune montagne.

L'opera è entrata grazie alla donazione di Antonio Mazzetti, uno degli ultimi allievi di Berti che, negli ultimi anni della sua vita, lo ospitò presso la sua casa, fino alla morte. Il pittore gli lasciò in eredità incisioni e dipinti. La datazione del dipinto è stata ipotizzata sulla base di analisi stilistiche, individuando il ricordo della giovanile frequentazione di Berti dell'ambiente fiorentino, durante gli anni della formazione del movimento dei Macchiaioli. Quest'opera si distingue rispetto alla consueta produzione del pittore, di buona qualità, ma piuttosto scolastica e accademica, per la freschezza e la libertà nella resa del colore e dello stile. Indubbiamente, la personalità di Berti rimane profondamente legata alla più che quarantennale attività di insegnante e direttore della Scuola di Disegno della Scuola di Faenza (dal 1864 al 1906). Sotto la sua guida si formarono infatti due generazioni di pittori che contribuirono al consolidare la sua fama di maestro di scuola e di pittore.