Pinacoteca Comunale di Faenza
Via S. Maria dell'Angelo, 9
Faenza (RA)
Farina Achille
1804/ 1879
dipinto

tela/ pittura a olio
cm. 116 (la) 138 (a)
sec. XIX (1840 - 1860)
L'opera ritrae Giuditta in primo piano mentre con una mano tiene la testa di Oloferne e con l'altra impugna la spada. In secondo piano, la vecchia madre che tiene il drappo per la testa di Oloferne.

Il dipinto fu acquistato nel 1890 dalla vedova del pittore, Carlotta Scen, per interessamento di Antonio Berti, allievo e poi successore del Farina alla Direzione della Scuola Comunale di Disegno. E' databile, secondo l'opinione di Golfieri (1964), alla metà del secolo XIX e rientra "fra le composizioni accademiche del Farina... una delle più riuscite". E' un'esercitazione di stile che riprendi motivi e immpostazioni del Seicento; Casadei (1993) ipotizza anche che si possa trattare di copia di un modello di autore postcaravaggesco, ancora da identificare.