Museo del Risorgimento e dell'Età Contemporanea
Corso Garibaldi, 2
Faenza (RA)
Femaru Fegyver es Gepgyar, Budapest
dal 1891
moschetto

legno,
acciaio
mm 1000 (lu)
lunghezza canna 780//calibro 8
sec. XX (1915 - 1918)
Moschetto a ripetizione ordinaria con canna in acciaio, otturatore cilindrico, girevole e scorrevole. Messa a fuoco a percussione centrale, serbatoio centrale fisso, sicura a leva e alzo a ritto con cursore graduato. Cassa e copricanna in legno.

Arma d'ordinanza dell'esercito Austro-ungarico nella Prima Guerra mondiale. Con la fine della guerra e la sconfitta dell'impero, l'Italia entrò in possesso di consistenti depositi di armi leggere come riparazione dei danni di guerra subiti.
Moschetto Mannlicher modello 95 dell'Impero Austro-ungarico, marchio di fabbrica dell'arsenale governativo di Budapest (Femaru Fegyver es Gepgyar).