Museo Civico "G. Ugonia"
Piazzetta Porta Gabalo, 6
Brisighella (RA)
Ugonia Giuseppe
1881/ 1944
dipinto

carta/ matita,
carta/ acquerello
mm 1020 (la) 360 (a)
sec. XX (1930 - 1930)
Si tratta della favola di Cappuccetto Rosso, ambientata nel bosco di Villa Sant'Anna a Brisighella. La sequenza è divisa in tre momenti, in quello centrale c'è Cappuccetto Rosso con il lupo, a destra la partenza della bambina da casa e a sinistra l'arrivo presso la nonna.

L'occasione per questa opera fu offerta dal riposo forzato della figlia del pittore, Anna, dopo una breve malattia. Ugonia ambientò la favola di Cappuccetto Rosso nel bosco di Villa Anna, scegliendo il tema per allietare la degenza della bambina. La disposizione adottata, a trittico, pare essere derivata da artisti dei primi anni del secolo, come Balla e Pellizza, che spesso suddividevano un'unica scena in tre parti separate. Esiste a Faenza, presso una collezione privata, uno studio preparatorio del bosco per la scena centrale, eseguito a china e acquerello e datato 2 ottobre 1930. Mentre nello studio il colore è dato con tocchi larghi e rapidi, che lasciano trasparire in alcuni punti la superficie bianca del foglio, nella versione definitiva invece la stesura è più omogenea e i passaggi di tono sono più vicini alla resa litografica. L'atmosfera fiabesca è assicurata dal tono verde-azzurro predominante su cui spicca la cuffietta rossa della bambina, a sottolinearne il ruolo di protagonista della favola.