Museo del Prosciutto di Parma - Langhirano

Orari e Tariffe
Per orari di visita e costi del biglietto consultare il sito web o contattare telefonicamente.
Accessibile
Servizi
Tipologia Collezioni
Storia dell'edificio
Pubblicazioni e Cataloghi
Prosciutto di Parma: un cibo, una cultura, in Assessorato Agricoltura della Regione Emilia-Romagna (a cura di), I Musei del Gusto dell'Emilia Romagna, Bologna, Compositori, 2008, I Libri di "Agricoltura", 3, pp. 24-29.

Musei del Cibo della provincia di Parma, in Cantieri culturali: allestimenti, didattica, catalogazione e restauro nei musei dell'Emilia-Romagna, Bologna, Istituto Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia Romagna, 2006, pp. 6-7.

Zannoni M. (a cura di), Museo del prosciutto e dei salumi di Parma a Langhirano: introduzione storica e guida al museo, Parma, Silva, 2004.
Via Bocchialini, 7 (c/o ex Foro Boario)
43013 Langhirano (PR)
Tel: 0521 864 324 (Museo)
Fax: 0521 821 139
Specializzato
Etnologia/Etnografia
Tematico
Cibo/enogastronomia
Parte integrante della rete museale dei Musei del Cibo della provincia di Parma, il museo, allestito all'interno dell'ex Foro Boario, offre una panoramica sulla storia del Prosciutto di Parma. La visita propone un percorso suddiviso in sezioni che si sviluppano in uno spazio di più di 500 metri quadrati, lungo i quali vengono trattate le origini del prodotto, le razze suine, il ruolo del sale, le applicazioni gastronomiche e l'evoluzione delle tecniche di lavorazione.
Presso i locali espositivi è collocato il Museum Shop, dove è possibile acquistare, negli orari di apertura del Museo, pubblicazioni, oggetti per la tavola e prodotti tipici del territorio. La visita si conclude nella sala degustazione: una vera prosciutteria dove vengono serviti i Salumi e i prodotti del territorio.

Il percorso ha inizio con la sezione storica, in cui vengono tracciate le origini della produzione salumiera. Al maiale è dedicata una significativa parte del percorso, in cui vengono fornite informazioni su evoluzione, razze, allevamento fino al processo di lavorazione delle sue carni. Grande attenzione è data all'arte della norcineria, ai diversi salumi prodotti nel territorio parmense e alla loro produzione nel corso del tempo, a questo proposito vengono esposti diversi e significativi antichi strumenti, quali coltelli, uncini, stadere. Un'intera sezione viene dedicata al prosciutto e alla sua lavorazione, di cui ne vengono delineate le fasi e l'evoluzione delle tecniche. Il sale è un altro elemento fondamentale nel processo produttivo e nello spazio ad esso dedicato ne vengono descritti storia e ruolo. L'ultima parte del percorso è riservato alla gastronomia, all'uso del prosciutto e dei salumi in cucina, e viene offerta l'opportunità di poter degustare prosciutto e altri prodotti tipici della zona.

An integral part of the Parma Food Museums network, the museum, housed in the former Foro Boario, provides an overview of the history of Parma ham. The exhibits, which take up over 500 square meters, are divided in sections dealing with the origins of Parma ham, the different breeds of pig used, the role of salt, Parma ham’s role in cuisine, and the evolution of processing techniques.
During museum opening hours, visitors can purchase books, kitchen items, and typical local foodstuffs from the Museum Shop. The visit ends in the tasting room, where Parma ham and other typical local products can be sampled.

The visit begins in the history section, which traces the origins of ham production. A significant amount of space is dedicated to the pig, including information on its evolution, its various breeds, pig rearing methods, and the ways in which pork meat is processed. Much attention is paid to the art of norcineria (the making of cured pork products) and the various salumi produced in Parma province, including their evolution over time. Numerous and varied antique instruments, such as knives, hooks, and steelyard balances are on display. An entire section is dedicated to ham and ham-making; it describes the various phases of the process and the way they evolved over time. Salt is another fundamental element in ham production, and a section of the museum describes its role and history. The final part of the visit is dedicated to gastronomy and the culinary use of ham and other local salumi, which can be sampled on the premises along with other typical local products.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.

Questo sito web è conforme alla normativa sull'uso dei cookie.
Per fornire in modo efficace  i nostri servizi e per abilitare determinate funzionalità, installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di testo che si chiamano "cookie". I cookie vengono memorizzati sul tuo dispositivo per essere poi ritrasmessi al Sito alla tua successiva visita.  Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell'utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell'utente.
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione e a fini pubblicitari. Il sito consente invece l'installazione di cookie da sistemi di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi interamente questa informativa estesa sull'uso dei cookie.

TIPI DI COOKIE CHE UTILIZZA IL SITO

Cookie indispensabili e funzionali

Questi cookie, definiti "cookie tecnici", sono essenziali al fine di consentire di navigare nel sito ed utilizzare appieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi necessari non possono essere fruiti. Verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l'utente non modifichi le impostazioni nel proprio browser (leggi più avanti tutte le indicazioni su come fare). Navigando su questo sito, accetti di fatto che tali cookie possano essere installati sul tuo dispositivo.
Ai sensi dell'articolo 122, comma 1, del Codice della privacy (nella formulazione vigente a seguito della entrata in vigore del d.lgs.69/2012) i cookies "tecnici" possano essere utilizzati anche in assenza del consenso dell'interessato. L'organismo europeo che riunisce tutte le Autorità Garanti per la privacy dei vari Stati Membri (il c.d. Gruppo "Articolo 29" ) ha chiarito nel Parere 4/2012 (WP194) intitolato "Esenzione dal consenso per l'uso dei cookies" quali sono le tipologie di cookie per i quali non è necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente:
1) cookies con dati compilati dall'utente (identificativo di sessione), della durata di una sessione o cookies persistenti limitatamente ad alcune ore in taluni casi;
2) cookies per l'autenticazione, utilizzati ai fini dei servizi autenticati, della durata di una sessione;
3) cookies di sicurezza incentrati sugli utenti, utilizzati per individuare abusi di autenticazione, per una durata persistente limitata;
4) cookies di sessione per lettori multimediali, come i cookies per lettori "flash", della durata di una sessione;
5) cookies di sessione per il bilanciamento del carico, della durata di una sessione;
6) cookies persistenti per la personalizzazione dell'interfaccia utente, della durata di una sessione (o poco più);
7) cookies per la condivisione dei contenuti mediante plug-in sociali di terzi, per membri di una rete sociale che hanno effettuato il login.

Cookie di terze parti

Nel corso della navigazione sul sito potresti ricevere sul tuo dispositivo anche cookie che integrano funzionalità sviluppate da terzi come le icone e le condivisioni dei contenuti sui social network  o l'uso di servizi software di terze parti (come i software che generano le mappe e ulteriori software che offrono dei servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del sito. In altre parole, detti cookies sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito.
Questo tipo di cookie ricadono sotto diretta e esclusiva responsabilità della stessa terza parte.
L'Utente è quindi invitato a consultare le informazioni sulla privacy e sull'utilizzo di cookie di terze parti direttamente sul sito internet dei rispettivi gestori, di seguito elencati.

COME DISABILITARE I COOKIE

Puoi negare il consenso all'utilizzo dei cookie selezionando l'impostazione appropriata sul tuo browser.  
Si forniscono di seguito i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi (per altri browser eventualmente utilizzati suggeriamo di cercare questa opzione nell'help del software).
Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, Apple Safari 

Per cancellare cookie già memorizzati sul dispositivo

Anche se viene revocata l'autorizzazione all'utilizzo di cookie di terze parti, prima di tale revoca i cookie potrebbero essere stati memorizzati sul dispositivo dell'utente. Per motivi tecnici non è possibile cancellare tali cookie, tuttavia il browser dell'utente consente la loro eliminazione tra le impostazioni sulla privacy. Le opzioni del browser contengono infatti l'opzione 'Cancella dati di navigazione' che può essere utilizzata per eliminare i cookies, dati di siti e plug-in.