Museo Fellini

Orari e Tariffe
Per orari di visita e costi del biglietto consultare il sito web o contattare telefonicamente.
Tipologia Collezioni
Pubblicazioni e Cataloghi
Collina C. (a cura di), I luoghi d'arte contemporanea in Emilia-Romagna: arti del Novecento e dopo - 2. ed. aggiornata, Bologna, Clueb, 2008.


Collina C. (a cura di), I luoghi d'arte contemporanea in Emilia-Romagna: arti del Novecento e dopo, Bologna, Compositori, 2004, pp. 192-193

Tematico e/o specializzato
Arti dello spettacolo (cinema, danza, musica, lirica, teatro di figura, teatro di prosa)
Storico monografico
Arte contemporanea attuale (1950 ad oggi)
Arte figurativa
Attualmente il Comune di Rimini ha acquisito il patrimonio artistico del Museo e il passaggio è in attesa di perfezionamento. Il Museo che aveva sede in via Nigra 26 aveva come obiettivo quello di raccogliere ed esporre in modo permanente tutta la documentazione esistente sul maestro e celebre regista Federico Fellini (1920-1993), dagli originali disegni alle partiture musicali, dai materiali di scena ai premi, dai costumi alle foto, dalle carte ai manifesti e ai disegni. Ne curava le sorti l'omonima Fondazione, nata nel 1995 per volontà di Maddalena Fellini e del Comune di Rimini, che aveva come obiettivo la conservazione, la valorizzazione e la promozione del lavoro artistico e cinematografico del versatile regista riminese, attraverso mostre, convegni ed attività permanenti a livello sia nazionale che internazionale. Il patrimonio della fondazione è composto dall’archivio del regista, in cui sono conservati circa quattrocento suoi disegni ed acquerelli che ne testimoniano la feconda, inesauribile ed ironica, vena creativa.

Le sale della Casa di via Nigra ospitavano esposizioni di disegni, foto, costumi di scena e altro materiale appartenente al Maestro. Ricordiamo i costumi del film Roma, il cosiddetto "uccello amoroso" (il congegno meccanico che accompagnava nel Casanova le prestazioni erotiche dell'avventuriero veneziano), le locandine delle pellicole più famose, Fellini-Satyricon, E La nave va, Intervista, Lo sceicco bianco, Il bidone, Amarcord, Il Casanova, Roma, La città delle donne, La voce della luna, Luci del Varietà e I vitelloni. Sono esposte anche foto di scena de Lo sceicco bianco, Le notti di Cabiria, Amarcord, Boccaccio '70, e altre foto dai set di Fellini, così come i disegni preparatori di parte dei suoi film. L'utilizzo di risorse multimediali permetteva di viaggiare virtualmente nell'universo Fellini. Nel giardino affacciato sul parco Cervi la sagoma di una nave, con a bordo altri schizzi colorati di Fellini, sembra alludereva al mitico transatlantico Rex di Amarcord.


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.