Rocca Malatestiana - Verucchio

Orari e Tariffe
Per orari di visita e costi del biglietto consultare il sito web o contattare telefonicamente.
Servizi
Tipologia Collezioni
Storia dell'edificio
Pubblicazioni e Cataloghi
Venturi S., Rocca Malatestiana, in Musei in Emilia Romagna, Bologna, Compositori, 2000, p. 198, n. 24.

Giuccioli M.G. (a cura di), Guida alla rocca malatestiana di Verucchio, Verucchio, Pazzini, 1996.

Pazzini A., La rocca Malatestiana di Verucchio : (Studi e ricerche), Roma, Ministero della Difesa Marina, 1961.
Via Rocca, 42
47826 Verucchio (RN)
E-mail 
Tel: 0541 67 05 52
Fax: 0541 673 266 (IAT)
Arte
Architettura
Arti applicate
Detta anche Rocca del Sasso per la sua posizione all'apice dello sperone che sovrasta il paese, è tra le più grandi e meglio conservate rocche malatestiane che ha visto il sovrapporsi e l'integrarsi di diverse architetture databili dal XII al XVI secolo. Qui si è affermato il Mastin Vecchio, capostipite dei Malatesta, ricordato da Dante nella Divina Commedia. Della rocca sono visitabili la Sala Grande, le varie stanze che ospitano abitualmente mostre e allestimenti, il Mastio con il suo terrazzo panoramico, le segrete, la capiente cisterna del XIII secolo tuttora perfettamente funzionante, lo spalto, la guardiola e la torre dell'orologio.
Attualmente ospita una notevole collezione di armi medievali: oltre al modello della prima bocca di fuoco comparsa in Occidente, vi si ammirano alcune armi ad avancarica, armature quattrocentesche, archibugi e una possente bombarda del XV secolo.

Also called Rocca del Sasso on account of its position on top of the spur overlooking the town, it is one of the largest and best preserved fortresses of the Malatesta family and presents various overlapping architectural features dating from the 12th to the 16th century. This was the birthplace of Mastin Vecchio, founder of the Malatesta family, remembered by Dante in his Divine Comedy. In the Rocca it is possible to visit the Great Hall, the various rooms that usually host exhibitions and events, the Keep with its panoramic terrace, the dungeons, the large 13th century cistern, still in perfect working order, the glacis, the guardhouse and the clock tower. It now houses a notable collection of medieval weapons: as well as a model of the first canon to appear in the West, visitors can admire some muzzle-loading guns, 15th century suits of armour, arquebuses and a powerful 15th century mortar.


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.