Casa Gioacchino Rossini - Lugo

Orari e Tariffe
Per orari di visita e costi del biglietto consultare il sito web o contattare telefonicamente.
Tipologia Collezioni
Pubblicazioni e Cataloghi
Collina C. (a cura di), I luoghi d'arte contemporanea in Emilia-Romagna: arti del Novecento e dopo - 2. ed. aggiornata, Bologna, Clueb, 2008.

Vecchi S. (a cura di), Fuori di sè. Rassegna d'arte contemporanea per l'anno 2006, Faenza, Edit Faenza srl, 2006

Casa Museo Gioacchino Rossini, in Zannier I. (a cura di), Viaggio nei musei della provincia di Ravenna, Ravenna, Longo, 1995, p. 114.
Via Giacomo Rocca, 14
48022 Lugo (RA)
Tel: 0545 385 56, 0545 358 27
Fax: 0545 385 34
Storia
Casa-museo/dimora storica
Arti dello spettacolo (cinema, danza, musica, lirica, teatro di figura, teatro di prosa)
Arte contemporanea attuale (1950 ad oggi)
Arte figurativa
Arte astratta
Arte concettuale
La dimora, di proprietà del padre di Gioacchino Rossini, restaurata su iniziativa del Lions Club, contiene documenti e fotografie che attestano il legame del compositore con la città. Rossini ebbe sempre a cuore l'abitazione lughese di Via Rocca, tanto da parlarne in numerose lettere con accenti di profondo affetto. Recentemente il Comune di Lugo ha destinato Casa Rossini a spazio espositivo dove vengono allestite mostre di arti figurative e fotografiche di piccole dimensioni.

Casa Rossini fa parte di un percorso di luoghi e testimonianze in memoria dei legami del celebre musicista con la cittadina romagnola, madrepatria del padre Giuseppe Antonio, dove egli stesso soggiornò dal 1802 al 1804, ricevendo presso i canonici Malerbi la prima vera educazione musicale. Altre testimonianze significative uniscono il musicista a Lugo rientrando in un ideale itinerario rossiniano: gli organi Gatti (1750) e Callido (1797) sui quali il giovane Gioacchino si esercitava, custoditi entrambi presso la chiesa del Carmine; ritratti di famiglia (quelli dei genitori sono gli unici esistenti) e documenti autografi conservati nella residenza municipale (Rocca Estense); lo splendido settecentesco teatro che dal 1859 porta il suo nome.
Casa Rossini è stata aperta in occasione del ciclo di mostre di arte contemporanea "Fuori di sé", organizzato dal Comune di Lugo, Assessorato alla Cultura, per confermare e accrescere l'interesse per le arti visive nel territorio.
La rassegna ha compreso sei eventi nel corso del 2006 con l’intento di offrire un' indagine sull'arte contemporanea attraverso il confronto generazionale tra giovani artisti. Il progetto culturale, nella sua articolazione, ha previsto altri due momenti espositivi, ovvero: "opere per il passante" l'installazione di opere in spazi pubblici istituzionali, tradizionalmente non espositivi, con il fine di far entrare prepotentemente l'arte nel nostro quotidiano dove l'occasionale pubblico può fruirle con chiavi di lettura significativamente personali, e "sinergie", in accordo con i luoghi privati a vocazione artistica presenti in città, per generare un prolungamento espositivo ed un dialogo tra le opere e gli artisti che si alternano tra Casa Rossini e la città.
Il progetto "Fuori di sè. Rassegna d'arte contemporanea" è a cura di Stefania Vecchi che ha ordinato mostre monografiche, o collettive, dove hanno esposto Rosario Fontanella, Andrea Pironi, Alberto Zamboni, Ana Cecilia Hillar, Oscar Dominguez, Fiorenza Pancino e Alessandro Neretti, Matteo Soltanto, Germano Sartelli, Federico Guerri, Pietro Meletti, Maria Chiara Zarabini, Muky, Aldo Ambrosini, Roberto Cornacchia, Daniele Ferroni, Nicola Samorì, Stefania Galegati Shines; inoltre, sono stati organizzati il ciclo "Domus con vista", con i lavori di Marco Campanili, Simona Gavioli, Leonardo Greco, Pietro Iori Roberto Pagnani, Giancarlo Scagnolari e Federico Zanzi e Animalia con le opere di Federico Capitani, Federico Civolani, Antonello Paladino, oltre alla personale di Matteo Monti; mentre per la rassegna "Disegnosogno: 14 artisti s'incontrano" hanno esposto Marit Amesz, Gaetano Blaiotta, Alberto Casiraghi, Piero Dosi, Agneta Falk, Marco Gurtner, Jack Hirschmann, Gaetano Orazio, Giancarlo Ossola, Sandro Sardella, Nando Snozzi, Vanni Spazzoli, Stefania Vecchi e Cassandra Wainhouse.

The home, which was owned by Gioacchino Rossini’s father and restored thanks to the efforts of the local Lions Club, displays documents and photographs that highlight the composer’s relationship with his home town. Rossini always held close to his heart his childhood home in Via Rocca in Lugo, and often fondly wrote about it in his letters. Recently, the Municipality of Lugo has converted Casa Rossini into a venue that hosts small figurative art and photography exhibitions.

Casa Rossini is one stop on a tour of the places that testify to Rossini’s link with Lugo, the birthplace of his father Giuseppe Antonio, and where Gioacchino Rossini himself lived and received his first musical education from the Malerbi brothers between 1802 and 1804. Other significant traces of his stay in Lugo include the two organs – Gatti (1750) and Callido (1797) - that a young Rossini practiced on, both of which are now held in the Carmine church; family portraits (that of his parents is the only one in existence) and autographed documents held in the municipal building (Rocca Estense); and the marvellous 18th century theatre, which bears his name since 1859. All are stops on the Rossini tour route.
Casa Rossini was opened to the public during the cycle of contemporary art exhibitions "Fuori di sé", organized by the Municipality of Lugo’s Councillorship for Culture, whose aim was to solidify and increase local interest in the visual arts.
The cycle comprised six events over the course of 2006, with the intention of providing a look at contemporary art through the prism of a generational comparison between young artists. The cultural project also included an additional two exhibitions: "opere per il passante", which installed works of art in public institutional facilities that do not generally host art exhibitions, with the aim of allowing art to burst into everyday places, where the casual public can enjoy it through their own personal interpretations; and "sinergie", an exhibition staged in collaboration with the city’s private art venues to make it possible to prolong the exhibitions held at Casa Rossini, and to promote a dialogue between the city, the artists exhibiting at Casa Rossini, and their works.
The "Fuori di sè. Rassegna d'arte contemporanea" project curated by Stefania Vecchi featured a series of monographic and collective exhibitions by artists such as Rosario Fontanella, Andrea Pironi, Alberto Zamboni, Ana Cecilia Hillar, Oscar Dominguez, Fiorenza Pancino e Alessandro Neretti, Matteo Soltanto, Germano Sartelli, Federico Guerri, Pietro Meletti, Maria Chiara Zarabini, Muky, Aldo Ambrosini, Roberto Cornacchia, Daniele Ferroni, Nicola Samorì, and Stefania Galegati Shines. In addition, the "Domus con vista” cycle featured works by Marco Campanili, Simona Gavioli, Leonardo Greco, Pietro Iori Roberto Pagnani, Giancarlo Scagnolari and Federico Zanzi, while “Animalia” featured works by Federico Capitani, Federico Civolani, and Antonello Paladino along with a personal exhibition by Matteo Monti; the "Disegnosogno: 14 artisti s'incontrano" festival featured works by Marit Amesz, Gaetano Blaiotta, Alberto Casiraghi, Piero Dosi, Agneta Falk, Marco Gurtner, Jack Hirschmann, Gaetano Orazio, Giancarlo Ossola, Sandro Sardella, Nando Snozzi, Vanni Spazzoli, Stefania Vecchi, and Cassandra Wainhouse.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.

Questo sito web è conforme alla normativa sull'uso dei cookie.
Per fornire in modo efficace  i nostri servizi e per abilitare determinate funzionalità, installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di testo che si chiamano "cookie". I cookie vengono memorizzati sul tuo dispositivo per essere poi ritrasmessi al Sito alla tua successiva visita.  Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell'utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell'utente.
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione e a fini pubblicitari. Il sito consente invece l'installazione di cookie da sistemi di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi interamente questa informativa estesa sull'uso dei cookie.

TIPI DI COOKIE CHE UTILIZZA IL SITO

Cookie indispensabili e funzionali

Questi cookie, definiti "cookie tecnici", sono essenziali al fine di consentire di navigare nel sito ed utilizzare appieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi necessari non possono essere fruiti. Verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l'utente non modifichi le impostazioni nel proprio browser (leggi più avanti tutte le indicazioni su come fare). Navigando su questo sito, accetti di fatto che tali cookie possano essere installati sul tuo dispositivo.
Ai sensi dell'articolo 122, comma 1, del Codice della privacy (nella formulazione vigente a seguito della entrata in vigore del d.lgs.69/2012) i cookies "tecnici" possano essere utilizzati anche in assenza del consenso dell'interessato. L'organismo europeo che riunisce tutte le Autorità Garanti per la privacy dei vari Stati Membri (il c.d. Gruppo "Articolo 29" ) ha chiarito nel Parere 4/2012 (WP194) intitolato "Esenzione dal consenso per l'uso dei cookies" quali sono le tipologie di cookie per i quali non è necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente:
1) cookies con dati compilati dall'utente (identificativo di sessione), della durata di una sessione o cookies persistenti limitatamente ad alcune ore in taluni casi;
2) cookies per l'autenticazione, utilizzati ai fini dei servizi autenticati, della durata di una sessione;
3) cookies di sicurezza incentrati sugli utenti, utilizzati per individuare abusi di autenticazione, per una durata persistente limitata;
4) cookies di sessione per lettori multimediali, come i cookies per lettori "flash", della durata di una sessione;
5) cookies di sessione per il bilanciamento del carico, della durata di una sessione;
6) cookies persistenti per la personalizzazione dell'interfaccia utente, della durata di una sessione (o poco più);
7) cookies per la condivisione dei contenuti mediante plug-in sociali di terzi, per membri di una rete sociale che hanno effettuato il login.

Cookie di terze parti

Nel corso della navigazione sul sito potresti ricevere sul tuo dispositivo anche cookie che integrano funzionalità sviluppate da terzi come le icone e le condivisioni dei contenuti sui social network  o l'uso di servizi software di terze parti (come i software che generano le mappe e ulteriori software che offrono dei servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del sito. In altre parole, detti cookies sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito.
Questo tipo di cookie ricadono sotto diretta e esclusiva responsabilità della stessa terza parte.
L'Utente è quindi invitato a consultare le informazioni sulla privacy e sull'utilizzo di cookie di terze parti direttamente sul sito internet dei rispettivi gestori, di seguito elencati.

COME DISABILITARE I COOKIE

Puoi negare il consenso all'utilizzo dei cookie selezionando l'impostazione appropriata sul tuo browser.  
Si forniscono di seguito i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi (per altri browser eventualmente utilizzati suggeriamo di cercare questa opzione nell'help del software).
Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, Apple Safari 

Per cancellare cookie già memorizzati sul dispositivo

Anche se viene revocata l'autorizzazione all'utilizzo di cookie di terze parti, prima di tale revoca i cookie potrebbero essere stati memorizzati sul dispositivo dell'utente. Per motivi tecnici non è possibile cancellare tali cookie, tuttavia il browser dell'utente consente la loro eliminazione tra le impostazioni sulla privacy. Le opzioni del browser contengono infatti l'opzione 'Cancella dati di navigazione' che può essere utilizzata per eliminare i cookies, dati di siti e plug-in.