Museo Civico San Rocco - Fusignano

Orari e Tariffe
Per orari di visita e costi del biglietto consultare il sito web o contattare telefonicamente.
Barriere architettoniche
Servizi
Tipologia Collezioni
Pubblicazioni e Cataloghi

Masmbelli F. (a cura di), Museo civico San Rocco, Collezione Amalia e Vincenzo Baroni, Fusignano (RA): Piano museale 2004, Regione Emilia-Romagna, Istituto per i beni artistici, culturali e naturali, Bologna, Centro regionale per il catalogo e la documentazione, 2004.


Cicognani G., Targhe devozionali, Collezione Amelia e Vincenzo Baroni, 2001.

Collina C. (a cura di), I luoghi d'arte contemporanea in Emilia-Romagna: arti del Novecento e dopo - 2. ed. aggiornata, Bologna, Clueb, 2008. 

Cicognani G. (a cura di), Museo civico San Rocco di Fusignano, Ravenna, Provincia, Sistema museale Provincia di Ravenna, 2006.

Cicognani G., Il museo civico di Fusignano, in Museo informa : rivista quadrimestrale della Provincia di Ravenna : notiziario del Sistema museale provinciale , 2001.12, a. 5., n. 12 (nov. 2001).
Via V. Monti, 5
48010 Fusignano (RA)
Tel: 0545 516 21 (Museo), 0545 95 56 63
Fax: 0545 501 64
Arte
Arti applicate
Arte sacra
Arte contemporanea storica (1900-1950)
Arte contemporanea attuale (1950 ad oggi)
Arte figurativa
Inaugurato nel 2001 presso il settecentesco edificio dov'era ubicato l'ospedale, il museo è conosciuto per la sua nutrita collezione di targhe devozionali rappresentative in un arco temporale che va dal XVII secolo all'attualità, di tutte le principali scuole ceramiche italiane. Nelle stanze del piano terra è conservato il consistente nucleo di opere dello scultore Raul Vistoli (1915-1990) donate dagli eredi dell'artista. Le sculture, in parte di grande formato, documentano i momenti del percorso creativo di Vistoli, nativo del luogo, ma fin dal 1938 attivo a Roma, dove ha ottenuto riconoscimenti come autore di opere monumentali e di carattere religioso. Il complesso di San Rocco ha anche spazi destinati all'attività espositiva che, riferita al Novecento, è collegata al Centro Culturale Il Granaio.

The museum was inaugurated in 2001 in the 18th century building that once housed the hospital. It is best known for its extensive collection of devotional plaques from the 17th century to the present, which represent all of the main Italian ceramic styles. On the ground floor, a major collection of the works of the sculptor Raul Vistoli (1915-1990), donated by his heirs, is on display. The sculptures, some of which are quite large, trace the artistic evolution of Vistoli, who was born in Fusignano but moved to Rome in 1938, where he was critically acclaimed for his monumental and religious sculptures. The San Rocco compound has additional exhibition space devoted to 20th century art, managed by the Il Granaio Cultural Centre.


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.