Villa Braghieri - Castel San Giovanni

Orari e Tariffe
Tutti i giorni 9.30-12.30 e 15-18.30; chiuso domenica e festivi. Gratuito
Servizi
Tipologia Collezioni
Storia dell'edificio
Pubblicazioni e Cataloghi
Brigati E., Villa Braghieri, gioiello di Castel San Giovanni, Piacenza, LIR Edizioni, 2008.

Landi E., Villa Scotti Cadelbosco Braghieri, in Matteucci A.M., Manfredi C.E., Coccioli Mastroviti A., Ville piacentine, Piacenza, TEP Edizioni d'arte, 1991, pp. 524-528

Gandini G., Villa Braghieri a Castel San Giovanni, in Castel San Giovanni Ieri e oggi 1290-1990-, Piacenza, TEP edizioni, 1990.
Villa Braghieri
Via Emilia Piacentina, 31
29015 Castel San Giovanni (PC)
E-mail 
Tel: 0523 889 613, 0523 889 614
Fax: 0523 737 833
Storia
Casa-museo/dimora storica
Villa Braghieri ha origine alla fine del XVII secolo, come "casino di campagna" del conte Daniele Chiapponi: una dimora per la villeggiatura di cui la classe nobiliare piacentina sentiva fortemente l'esigenza a quel tempo. La villa è composta da ventitre stanze riccamente arredate a testimonianza del gusto dei proprietari che l'hanno abitata. Al suo interno è stata allestita un'esposizione di vestiti, arredi, suppellettili, fotografie, lettere, spartiti musicali, collezione di pietre e cristalli, cimeli delle famiglie e dei tanti personaggi famosi che vi sono stati ospitati, come Giuseppe Verdi nel settembre del 1859. Il progetto di riqualificazione dell'edificio ha previsto la trasformazione della parte rustica dell'edificio in archivio storico e nuova biblioteca comunale, mentre le cantine ospitano il Museo etnografico della Val Tidone. In altri locali invece sono stati sistemati i materiali donati dal cardinale Agostino Casaroli alla sua città natale.

Villa Braghieri was built at the end of the 17th century as a country home by the Count Daniele Chiapponi: these vacation homes were much in demand by Piacenza’s aristocracy at the time. The villa has twenty-three richly furnished rooms, which testify to the tastes of its owners. It houses a collection of clothes, furniture, furnishings, photographs, letters, sheet music, rocks and minerals, and heirlooms from its owners and their many famous guests, which included Giuseppe Verdi in September 1859. The renovation project called for turning the rustic part of the building into a historical archive and municipal library, while the cellar houses the Museum of Ethnography of the Tidone Valley. Other rooms house the material donated by Cardinal Agostino Casaroli to his native city.


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.

Questo sito web è conforme alla normativa sull'uso dei cookie.
Per fornire in modo efficace  i nostri servizi e per abilitare determinate funzionalità, installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di testo che si chiamano "cookie". I cookie vengono memorizzati sul tuo dispositivo per essere poi ritrasmessi al Sito alla tua successiva visita.  Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell'utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell'utente.
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione e a fini pubblicitari. Il sito consente invece l'installazione di cookie da sistemi di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi interamente questa informativa estesa sull'uso dei cookie.

TIPI DI COOKIE CHE UTILIZZA IL SITO

Cookie indispensabili e funzionali

Questi cookie, definiti "cookie tecnici", sono essenziali al fine di consentire di navigare nel sito ed utilizzare appieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi necessari non possono essere fruiti. Verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l'utente non modifichi le impostazioni nel proprio browser (leggi più avanti tutte le indicazioni su come fare). Navigando su questo sito, accetti di fatto che tali cookie possano essere installati sul tuo dispositivo.
Ai sensi dell'articolo 122, comma 1, del Codice della privacy (nella formulazione vigente a seguito della entrata in vigore del d.lgs.69/2012) i cookies "tecnici" possano essere utilizzati anche in assenza del consenso dell'interessato. L'organismo europeo che riunisce tutte le Autorità Garanti per la privacy dei vari Stati Membri (il c.d. Gruppo "Articolo 29" ) ha chiarito nel Parere 4/2012 (WP194) intitolato "Esenzione dal consenso per l'uso dei cookies" quali sono le tipologie di cookie per i quali non è necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente:
1) cookies con dati compilati dall'utente (identificativo di sessione), della durata di una sessione o cookies persistenti limitatamente ad alcune ore in taluni casi;
2) cookies per l'autenticazione, utilizzati ai fini dei servizi autenticati, della durata di una sessione;
3) cookies di sicurezza incentrati sugli utenti, utilizzati per individuare abusi di autenticazione, per una durata persistente limitata;
4) cookies di sessione per lettori multimediali, come i cookies per lettori "flash", della durata di una sessione;
5) cookies di sessione per il bilanciamento del carico, della durata di una sessione;
6) cookies persistenti per la personalizzazione dell'interfaccia utente, della durata di una sessione (o poco più);
7) cookies per la condivisione dei contenuti mediante plug-in sociali di terzi, per membri di una rete sociale che hanno effettuato il login.

Cookie di terze parti

Nel corso della navigazione sul sito potresti ricevere sul tuo dispositivo anche cookie che integrano funzionalità sviluppate da terzi come le icone e le condivisioni dei contenuti sui social network  o l'uso di servizi software di terze parti (come i software che generano le mappe e ulteriori software che offrono dei servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del sito. In altre parole, detti cookies sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito.
Questo tipo di cookie ricadono sotto diretta e esclusiva responsabilità della stessa terza parte.
L'Utente è quindi invitato a consultare le informazioni sulla privacy e sull'utilizzo di cookie di terze parti direttamente sul sito internet dei rispettivi gestori, di seguito elencati.

COME DISABILITARE I COOKIE

Puoi negare il consenso all'utilizzo dei cookie selezionando l'impostazione appropriata sul tuo browser.  
Si forniscono di seguito i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi (per altri browser eventualmente utilizzati suggeriamo di cercare questa opzione nell'help del software).
Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, Apple Safari 

Per cancellare cookie già memorizzati sul dispositivo

Anche se viene revocata l'autorizzazione all'utilizzo di cookie di terze parti, prima di tale revoca i cookie potrebbero essere stati memorizzati sul dispositivo dell'utente. Per motivi tecnici non è possibile cancellare tali cookie, tuttavia il browser dell'utente consente la loro eliminazione tra le impostazioni sulla privacy. Le opzioni del browser contengono infatti l'opzione 'Cancella dati di navigazione' che può essere utilizzata per eliminare i cookies, dati di siti e plug-in.