Museo delle Valli di Comacchio - Comacchio

Orari e Tariffe
Per orari di visita e costi del biglietto consultare il sito web o contattare telefonicamente.
Barriere architettoniche
Servizi
Tipologia Collezioni
Pubblicazioni e Cataloghi
Boccaccini L., Gelli G., "I casoni della laguna di Comacchio. Ambiente e storia", Edizioni il Fiorino, Modena, 2011.

Pesce G.B., Museo Civico delle Valli di Comacchio, in Musei in Emilia Romagna, Bologna, Compositori, 2000, p. 124, n. 10.

Cavalieri M., Negli antichi casoni da pesca il Museo della Valli di Comacchio, in Musei per l’ambiente. Colloquio internazionale, «Quaderni di Campotto», Cento, Siaca, 1999, pp. 61-62.
Loc. Casone Foce
44022 Comacchio (FE)
Tel: 348 4710332 (consigliato), 0533 328 904, 0533 328930
Fax: 0533 353 578
Etnografia e antropologia
Arti e tradizioni popolari
Tematico
Etnologia/Etnografia
Il museo, di tipo territoriale, si rifà all'ambiente delle valli, alle risorse e al lavoro per utilizzarle e prevede un percorso che, partendo dalla Casa di vigilanza della Foce, visita le due stazioni di pesca di Pegoraro e Serilla ed il casone Coccalino, luogo di sorveglianza contro la pesca di frodo. Nei casoni e nelle tabarre - appositi magazzini per la costruzione e la conservazione degli attrezzi da pesca - sono visibili oggetti di arredo e strumenti di lavoro.

Particolarmente interessanti sono i lavorieri, costituiti da una lunga serie di pali infissi nel fondo lagunare: tra loro collegati da una intelaiatura di pertiche e grisole (incannicciate), delimitano un perimetro cuneiforme nel quale una serie di bacini triangolari comunicanti consentono la cattura differenziata del pesce e delle anguille. Sono pure documentate le attrezzature (barche, utensili), l'organizzazione generale degli addetti nei casoni, la manifattura e la commercializzazione del pescato.

The museum, which documents the local district, focuses on the Valli di Comacchio lagoons, their resources, and the work needed to exploit them. It comprises a series of stops along a route that starts at the Foce lookout post and continues with the two fishing stations at Pegoraro and Serilla, and ends at Casone Coccalino, used for surveillance efforts against illegal fishing. The casoni rural buildings and the so-called tabarre – special hangars where fishing tools are built and stored – display local furniture and working tools.

Of particular interest are the lavorieri fish traps, made up of a long series of wooden posts planted in the lagoon bottom. They are liked together by a twig-and-reed frame, and form a wedge-shaped perimeter within which a series of communicating triangular basins made it possible to capture separately eels and other fish. The museum also documents working tools such as boats and utensils, the way casoni workers organized their activities, and the way fish was processed and marketed.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.