Museo della Linea Gotica Orientale - Montescudo-Monte Colombo

Orari e Tariffe
Per orari di visita e costi del biglietto consultare il sito web o contattare telefonicamente.
Barriere architettoniche
Tipologia Collezioni
Storia dell'edificio
Pubblicazioni e Cataloghi
Piraccini O., Museo della Linea Gotica Orientale, in Musei in Emilia Romagna, Bologna, Compositori, 2000, p. 188, n. 8.
Chiesa della Pace
via Ca' Bartolino
loc. Trarivi
47854 Montescudo-Monte Colombo (RN)
Tel: 0541 864 014
Fax: 0541 984 455
Storia
Resistenza e II Guerra Mondiale
Formatosi a più riprese nel corso degli anni Ottanta, è allestito nei locali annessi alla Chiesa oggi denominata della Pace (già Chiesa di San Pietro), nei pressi del paese di Montescudo. Nel 1944, durante la seconda Guerra Mondiale, l’area fu teatro di un violento scontro tra inglesi e tedeschi durante il quale la chiesa fu quasi totalmente distrutta. Dopo il suo parziale restauro, è diventato un luogo della memoria e vi è stato allestito il museo. Il percorso espositivo, si snoda attraverso alcune sezioni tematiche narrando gli eventi bellici che interessarono il borgo di Montescudo e il territorio collinare riminese lungo la linea gotica mediante fotografie, documenti e un piccolo nucleo di oggetti raccolti ed ordinati dall'attuale parroco della chiesa, appassionato ricercatore di memorie locali.

Formed with a series of activities in the Eighties, the Museum is located in the rooms adjacent to what is now known as the Church of Peace (previously dedicated to St. Peter), near the small town of Montescudo. In 1944, during World War II, the area was the scene of a violent battle between the British and the German forces during which the church was almost totally destroyed. After being partially restored, it has become a place of memory and the museum was set out there. The exhibition comprises some thematic sections narrating the events during the war involving Montescudo and the hilly territory around Rimini along the Gothic Line, with photographs, documents and a small collection of items gathered and organised by the present parish priest, a keen researcher of local memories.


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.