Museo della Battaglia del Senio - Alfonsine

Orari e Tariffe
Per orari di visita e costi del biglietto consultare il sito web o contattare telefonicamente.
Accessibile
Servizi
Tipologia Collezioni
Pubblicazioni e Cataloghi
Museo della Battaglia del Senio, in I musei di qualità della regione Emilia-Romagna 2010-20112, Bologna, Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna, 2010, p. 79.

Tamassia P., Museo della Battaglia del Senio, in Musei in Emilia Romagna, Bologna, Compositori, 2000, p. 142, n. 2.

Masetti M. (a cura di), Museo della Battaglia del Senio di Alfonsine, Ravenna, Sistema museale della provincia di Ravenna, 1998.

Museo del Senio, in Zannier I. (a cura di), Viaggio nei musei della provincia di Ravenna, Ravenna, Longo, 1995, p. 84.
Piazza Resistenza, 2
48011 Alfonsine (RA)
Tel: 0544 843 02
Fax: 0544 843 02
Storia
Resistenza e II Guerra Mondiale
Arte figurativa
Arte concettuale
Arte contemporanea attuale (1950 ad oggi)
Il museo è ospitato all'interno del Centro Culturale Polivalente, insieme alla Biblioteca Comunale e all'Istituto storico della Resistenza e dell'Età Contemporanea della Provincia di Ravenna. E' stato fondato nel 1981 dal Comune di Alfonsine, in collaborazione con la Provincia di Ravenna e la Regione Emilia-Romagna, e con il contributo dei nove comuni della Valle del Senio e dell'Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell'Esercito Italiano particolarmente per raccogliere e conservare memorie e documenti sugli avvenimenti degli anni 1944-45 in Romagna. Obiettivo strategico di notevole importanza, Alfonsine fu liberata dal Gruppo di combattimento "Cremona", che conseguì allora la prima vittoria militare in campo aperto durante la guerra di liberazione. La raccolta, organizzata per sezioni tematiche relative al passaggio degli Eserciti Alleati e alla Resistenza romagnola, è integrata da un archivio fotografico che documenta le modificazioni del territorio e le condizioni di vita della popolazione durante il periodo bellico. Nel cortile esterno è possibile vedere un esemplare di "Ponte Bailey", utilizzato dagli inglesi nelle zone vallive e tutt'oggi in uso nell'ingegneria civile. I nuclei principali del museo comprendono armamenti, uniformi, bandiere, strumenti di uso militare, materiali di propaganda, cartografia storica. Una sala proiezioni consente di visionare il materiale audiovisivo della cineteca, che conserva documenti originali e 'fiction'. Nel 2006 è stata qui trasferita la Raccolta Permanente della Resistenza ospitata sino ad allora presso il Museo Baracca di Lugo.

The museum is housed in the Multi-purpose Cultural Centre, along with the Municipal Library and the Istituto storico della Resistenza e dell'Età Contemporanea (Historical Institute of the Resistance and the Contemporary Era) of the Province of Ravenna. It was founded in 1981 by the Municipality of Alfonsine, in collaboration with the Province of Ravenna and the Emilia-Romagna regional administration, with additional funding from the nine municipalities of the Senio valley and the History Office of the General Staff of the Italian Army, especially to collect and preserve documents and memories related to the events of 1944-45 in Romagna. Alfonsine, which had great strategic importance, was liberated by the “Cremona” combat brigade in the first military battlefield victory of the war of liberation. The Museum’s collection, organized along thematic sections on the passage of the Allied Armies and on Romagna’s Resistance, is augmented by a photographic archive documenting the changes in the territory and in the living conditions of the population during the war. An example of a “Bailey Bridge”, used by the British in the lagoon areas (locally known as valli) and still in use in civil engineering today, is on display in the exterior courtyard. The main collections of the Museum include arms, uniforms, flags, military instruments, propaganda material, and historical maps. The film archives’ audiovisual material, which includes original documents and fiction, can be viewed in the film room. In 2006, the Permanent Collection of the Resistance, which had until then been held at the Baracca di Lugo Museum, was transferred here.


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.

Questo sito web è conforme alla normativa sull'uso dei cookie.
Per fornire in modo efficace  i nostri servizi e per abilitare determinate funzionalità, installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di testo che si chiamano "cookie". I cookie vengono memorizzati sul tuo dispositivo per essere poi ritrasmessi al Sito alla tua successiva visita.  Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell'utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell'utente.
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione e a fini pubblicitari. Il sito consente invece l'installazione di cookie da sistemi di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi interamente questa informativa estesa sull'uso dei cookie.

TIPI DI COOKIE CHE UTILIZZA IL SITO

Cookie indispensabili e funzionali

Questi cookie, definiti "cookie tecnici", sono essenziali al fine di consentire di navigare nel sito ed utilizzare appieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi necessari non possono essere fruiti. Verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l'utente non modifichi le impostazioni nel proprio browser (leggi più avanti tutte le indicazioni su come fare). Navigando su questo sito, accetti di fatto che tali cookie possano essere installati sul tuo dispositivo.
Ai sensi dell'articolo 122, comma 1, del Codice della privacy (nella formulazione vigente a seguito della entrata in vigore del d.lgs.69/2012) i cookies "tecnici" possano essere utilizzati anche in assenza del consenso dell'interessato. L'organismo europeo che riunisce tutte le Autorità Garanti per la privacy dei vari Stati Membri (il c.d. Gruppo "Articolo 29" ) ha chiarito nel Parere 4/2012 (WP194) intitolato "Esenzione dal consenso per l'uso dei cookies" quali sono le tipologie di cookie per i quali non è necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente:
1) cookies con dati compilati dall'utente (identificativo di sessione), della durata di una sessione o cookies persistenti limitatamente ad alcune ore in taluni casi;
2) cookies per l'autenticazione, utilizzati ai fini dei servizi autenticati, della durata di una sessione;
3) cookies di sicurezza incentrati sugli utenti, utilizzati per individuare abusi di autenticazione, per una durata persistente limitata;
4) cookies di sessione per lettori multimediali, come i cookies per lettori "flash", della durata di una sessione;
5) cookies di sessione per il bilanciamento del carico, della durata di una sessione;
6) cookies persistenti per la personalizzazione dell'interfaccia utente, della durata di una sessione (o poco più);
7) cookies per la condivisione dei contenuti mediante plug-in sociali di terzi, per membri di una rete sociale che hanno effettuato il login.

Cookie di terze parti

Nel corso della navigazione sul sito potresti ricevere sul tuo dispositivo anche cookie che integrano funzionalità sviluppate da terzi come le icone e le condivisioni dei contenuti sui social network  o l'uso di servizi software di terze parti (come i software che generano le mappe e ulteriori software che offrono dei servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del sito. In altre parole, detti cookies sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal sito.
Questo tipo di cookie ricadono sotto diretta e esclusiva responsabilità della stessa terza parte.
L'Utente è quindi invitato a consultare le informazioni sulla privacy e sull'utilizzo di cookie di terze parti direttamente sul sito internet dei rispettivi gestori, di seguito elencati.

COME DISABILITARE I COOKIE

Puoi negare il consenso all'utilizzo dei cookie selezionando l'impostazione appropriata sul tuo browser.  
Si forniscono di seguito i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi (per altri browser eventualmente utilizzati suggeriamo di cercare questa opzione nell'help del software).
Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera, Apple Safari 

Per cancellare cookie già memorizzati sul dispositivo

Anche se viene revocata l'autorizzazione all'utilizzo di cookie di terze parti, prima di tale revoca i cookie potrebbero essere stati memorizzati sul dispositivo dell'utente. Per motivi tecnici non è possibile cancellare tali cookie, tuttavia il browser dell'utente consente la loro eliminazione tra le impostazioni sulla privacy. Le opzioni del browser contengono infatti l'opzione 'Cancella dati di navigazione' che può essere utilizzata per eliminare i cookies, dati di siti e plug-in.