Cerdomus - Castel Bolognese

Orari e Tariffe
Per orari di visita e costi del biglietto consultare il sito web o contattare telefonicamente.
Via Emilia Ponente, 1000
48014 Castel Bolognese (RA)
Tel: 0546 652111
Il 4 marzo 1969 ebbe inizio l’attività produttiva della Cerdomus, fondata nel 1968. Quest’azienda nacque per la volontà di una cordata di soci di questo paese e tra loro c’era Cesare Biancini, un giovane tecnologo della ceramica, da non molti anni diplomato all’Istituto d’Arte Ballardini di Faenza, nonché figlio di uno più importanti artisti della terra di Romagna, lo scultore Angelo Biancini, al quale il paese oggi ha dedicato un museo all’aperto. E’ stato Cesare Biancini che di fatto ha organizzato l’azienda fino al 2017 , quando è subentrato in qualità di Amministratore Delegato il forlivese Terenzio Maria Servetti che era già stato Presidente alla fine degli anni ’90.
Cerdomus, al suo avvio assume l’identità di ceramica dedicata alla smaltatura di supporto in cottoforte acquistato da terzi, dedicandosi prevalentemente alla produzione di pavimenti. Nel tempo comunque sa evolversi e rapidamente si espande fin a quando nel 1980, su nuovi terreni acquistati adiacenti allo stabilimento, avvia un nuovo reparto per la produzione della monocottura in pasta chiara avvalendosi di un forno Poppi a pioli. Erano anni in cui all’entrata dell’azienda, in via Emilia Ponente 1000, c’era una magnifica scultura di Angelo Biancini che raffigurava Don Minzoni mentre dava il benvenuto nel gesto di togliersi il cappello con un inchino verso gli ospiti. Si producevano al giorno 4000 mq di cottoforte smaltato, in un’ampia gamma di formati dal 10x20 al 33x33, e 3500 mq di grès in monocottura nei formati 16x22, 22x22 e 33x33, questo grazie all’operato di 250 dipendenti.
Nei primi anni ’90 prende il via la produzione di grès porcellanato smaltato e dai dati raccolti risulta che il reparto di macinazione e atomizzazione fosse condiviso con la Ceramica Del Conca in una società di nome Granital S.p.A. ma nel 1999, con la raggiunta autonomia produttiva di Del Conca, l’intero reparto fa parte di Cerdomus .
Nei primi anni 2000 figurano le seguenti marche: Cerdomus, L’Astorre, Titan Gres, Tecno Stile, San Biagio, e la controllata Ceramiche Forlivesi poi mutata in Porcellana di Rocca.
Nel 2006 nasce “Sculpture”, una rivoluzione ceramica di Massimiliano Fuksas, un elemento in grès porcellanato adatto alla decorazione di facciate ventilate. “Sculpture” è stata utilizzata per il Media Markt Center di Eindhoven, e per la complessità della forma è probabilmente il manufatto più complesso prodotto nella storia di questa azienda.
Dal 2010 il Gruppo cambia la ragione sociale in “Cerindustries Spa”.



Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.