Piazza Cesare Battisti
Piazzale della Stazione ferroviaria di Faenza
Faenza (RA)
Zauli Carlo
1926/ 2002
scultura
gres
cm.
sec. XX
Scultura di grandi dimensioni generata da una forma geometrica, il cubo, percorsa da onde e fenditure ad andamento prevalentemente obliquo, che si rincorrono sia sulle pareti esterne, sia su quelle interne.


Questa scultura, la più cara al proprio autore Carlo Zauli , fu realizzata tra l'inverno e la primavera del 1978 in occasione della propria mostra antologica al Palazzo delle Esposizioni di Faenza. Nel 1988 l'opera fu acquistata dalla Banca di Credito Cooperativo per donarla alla città e collocarla nella Piazza Cesare Battisti, di fronte alla stazione ferroviaria, di fatto uno dei luoghi simbolo di Faenza.
Dopo essere stata oggetto di alcuni atti vandalici e goliardici nel 2016, il Comune di Faenza ne ha disposto e finanziato il restauro, affidato al Museo Carlo Zauli e realizzato, grazie anche a un significativo contributo dell'Associazione Amici della Ceramica e del Museo Internazionale delle Ceramiche, per mano di Ada Bertozzi, storica collaboratrice dell'artista, nel 2017.