Museo della Repubblica di Montefiorino e della Resistenza italiana
Via Rocca, 1 (c/o Rocca Medievale)
Montefiorino (MO)
ambito statunitense
moschetto automatico

acciaio
cm 86 (lu)
calibro 11.43 mm; lunghezza canna 26,5
sec. XX (1919 - 1943)
Moschetto automatico Thompson M1928A1, calibro 45ACP o 45 in (11.43 mm), matricola 8050; funzionamento: chiusura metastabile, tiro selettivo; alimentazione: caricatore amovibile bifilare ad astuccio da 20-30 colpi, tamburo da 50 e 100 colpi; velocità iniziale: 280 m/s; ritmo di tiro: 600-7525 colpi al minuto; mirino a cresta; alzo a ritto con diottra regolabile lateralmente, tacca fissa.
E' caratterizzato da un compensatore Cutts montato in volata. La canna presenta alette di raffreddamento. E' dotato di calcio smontabile. Ha una manetta d'armamento montata in alto e il blocco a forma di "H"in ottone.

Di fabbricazione statunitense a partire dal 1921 ma progettato nel 1919. Fu utilizzato per la prima volta dai Marines in Nicaragua (1928) e dalla Guardia Costiera nella lotta contro i trafficanti di alcool durante il proibizionismo. Fu costruito dall'Auto-Ordnance co. su progetto del generale John T. Thompson e prodotto dalla Colt. Fu utilizzato dall'esercito americano per armare le truppe corazzate e le pattuglie da ricognizione. Rimase in produzione fino al 1943. Presentava il difetto di essere molto costoso e pesante nonostante la sua efficienza.