Collezione Storica ATC Bologna
Via Bigari, 1/a
40121  Bologna

Sito web
Questa collezione è frutto di vent’anni di ricerche e di recuperi, talvolta avventurosi, iniziati nell’ormai lontano 1977, al tempo delle celebrazioni per il centenario del trasporto pubblico a Bologna. Dal 1981 al 1992, nell’ambito del Centro Studi e Documentazione sui trasporti pubblici nel territorio bolognese, l’impegno di ATC, l’azienda locale che eserciva il servizio di trasporto pubblico, unito a quello dell’Amministrazione Provinciale, del Circolo G. Dozza, dei sindacati del settore Autoferrotramvieri, e di singoli lavoratori e cittadini, ha permesso la nascita di un’importante realtà nel panorama museale del settore.
Dal 1992, la Collezione Storica è succeduta nell’attività al Centro Studi ed oggi conta, oltre a circa 250 cimeli e ai 31 rotabili storici (treni, tram, autobus e filobus), di molta documentazione storica tra cui i “fondi” dell’Archivio Storico di ATC,(azienda oggi confluita in TPER) di un archivio fotografico con circa 7.000 immagini e di una biblioteca con 600 titoli circa.
I capannoni della sede di Via Bigari che accolgono la Collezione sono, essi stessi, una testimonianza storica di una vecchia Tramvia Provinciale, quella per Pieve di Cento e Malalbergo, che ormai da anni ha cessato il servizio.
La collezione storica ATC comprende 22 rotabili di varie tipologie ed epoche.
Raccogliere questi cimeli ha richiesto oltre 30 anni e una mirata opera di restauro. L'obiettivo di garantire la massima leggibilità del reperto ha comportato, a volte, la scelta di intervenire solo conservando l'oggetto nello stato in cui è pervenuto.
I singoli mezzi sono raggruppati in tre periodi:
Dagli albori agli anni '20
Carro merci ferroviario (1887), Locomotiva tranviaria a vapore (1892),
Locomotiva ferroviaria a Vapore SV321 (1906), Locomotiva a vapore tramviaria TBPM 9 - Bologna (1907), Locomotore elettrico ad accumulatori ferrotramviario MCI 1 (1918), Locomotiva a vapore ferrotramviaria TBPM 11 - Polesine (1923), Elettromotrice tramviaria ATM 121 (1927), Locomotore diesel ferrotramviario APT L 912 (1928).
Dagli anni '30 alla Seconda Guerra Mondiale
Motocarrello ferroviario per manutenzione armamento (1930 circa), Motocarrello ferroviario ad uso carro scala (1930 circa), Elettromotrice tramviaria Acotral 210 - ex ATM 210 (1935), Elettromotrice tramviaria ATM 218 (1938), Rimorchiata pilota ferrotramviaria FCV R14 (1938), Elettromotrice ferrotramviaria FCV M 5 (1938), Locomotore elettrico ferroviario FCV L 902 (1938), Elettromotrice tramviaria CCFP 199 - tipo Brill (1938), Elettromotrice tramviaria CCFP 206 - tipo Brill (1943).
Dagli anni '40 in poi
Filobus snodato urbano ATM 1335 - tipo FIAT 2405 (1964), Autobus bipiano urbano ACFT ex ATC 2727 - tipo FIAT 412h (1970), Autobus interurbano ATC 160 - tipo FIAT 306/3 (1972), Autobus urbano ATC 4030 - tipo FIAT 421/a (1973), Autobus elettrico urbano a batterie ATC 2210 (eta beta) - tipo Pollicino FIAT Iveco CAM 49 au/e (1994).