MEB - Museo Ebraico di Bologna
Via Valdonica, 1/5
Bologna (BO)
manifattura italiana (?)
Rimonim

argento/ brunitura
cm 40,5 (a) 8,5 (d)
sec. XVIII (1750 - 1799)
I due puntali presentano un elaborata struttura architettonica, formata da una torre a tre ordini di loggette separate da colonnine doriche a tutto tondo. La volta della loggetta è a conchiglia. La torre è sormontato da una cupola con un pinnacolo. Presentano ancora tutte le catene e i campanelli. La base cilindrica e il piccolo piede sono decorati con lievi decori floreali.

I Rimonim sono i puntali apposti sui manici di legno del Rotolo della Torah. Sono dotati di campanelle che suonano quando il Rotolo è portato in processione, talvolta, in Sinagoga, ricordando la danza di Davide davanti all'Arca dell'Alleanza, quando questa fu restituita dai Filistei agli Israeliti. La parola Rimonim significa melagrana: frutto che, nella tradizione mistica, per la ricchezza del proprio contenuto, simboleggia la ricchezza degli insegnamenti contenuti nella Toràh, infatti generalmente i Rimonim hanno la forma di questo frutto.