MEB - Museo Ebraico di Bologna
Via Valdonica, 1/5
Bologna (BO)
manifattura veneziana (?)
Atarah della Torah

argento/ sbalzo/ cesellatura/ incisione
cm 12 (a) 14,5 (d)
3,5 cm (altezza base)
sec. XVIII (1775 - 1799)
Il bordo inferiore è costituito da una fitta decorazione vegetale, che racchiude degli scudi contornati. Al di sopra, separata da un alto cordolo a rilievo, la corona presenta motivi decorativi a foglie e fiori, alternati ad altri nascenti da conchiglie e concludentisi con volute affrontate, particolarmente dense e dal profondo intaglio. Compare la scritta: 'Pinhas Nahmani h(a-Sem) y(ismerehu) w(i-yhayyehu). (Pinhas Nahmani - lo protegga il Nome [i.e. il Signore] e lo mantenga in vita)'. Il punzone presenta il leone di San Marco contornato, relativo a Venezia e il marchio, già riscontrato in numerosi altri oggetti di Modena: le lettere ZP e G con il giglio araldico che non è stato possibile identificare. La corona presenta alcune antiche saldature ed una fascia di rinforzo, qualche frattura e limitate ammaccature. Compare inciso il numero 25.

La Atarah, o anche chiamata Ketar, è un ornamento a forma di corona che si pone al di sopra del rotolo della Torah, a simboleggiare la regalità della Legge divina. Il disegno di questo esemplare della corona e il tipo di sbalzo portano ad indicare una datazione di fine Settecento.