Musei Civici di Palazzo Farnese
Piazza Cittadella, 29
29121  Piacenza
Gli esemplari esposti sono stati realizzati da diverse manifatture, italiane ed europee, tuttavia quella più rappresentativa è la ditta di Cesare Sala, situata a Milano in prossimità di Porta Nuova. La fortuna di questa manifattura deriva in gran parte dal fatto che intorno agli anni 60-70 dell'Ottocento i Savoia commissionarono varie serie di carrozze, tra cui le berline di gala dorate e argentate, di cui sono presenti due esemplari in Museo, depositati dalle Gallerie del Quirinale. La "Cesare Sala" assemblava le parti del veicolo, ciascuna realizzata da operai specializzati, fabbri, falegnami e tappezzieri, tutti facenti riferimento al capo mastro.

Esposte al museo e realizzate da Cesare Sala sono anche:
- Berlina da viaggio, metà sec. XIX, Donazione Dionigi Barattieri
- Brougham-Coupé de ville, 1860 ca., Donazione Dionigi Barattieri
- Landau, 1890 ca., Donazione Dionigi Barattieri
- Carrozzella da neonato appartenuta a Vittorio Emanuele III, 1878, Deposito Gallerie del Quirinale
- Vis-à-vis, 1860-70 ca., Donazione Dionigi Barattieri
- Brake, ca. 1870, Donazione Dionigi Barattieri
- Break de chasse, 1880, Deposito Museo della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci"
- Wourche, 1880-90, Deposito Museo della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci"
Della ditta "Francesco Sala", probabile fondatore dell’illustre carrozzeria:
- Gran Coupé da viaggio, 1805-15, Donazione Dionigi Barattieri, 1948
Dalla ditta "Taramella e C. Successori", marchio assorbito dalla "Cesare Sala":
- Stage-Coach, 1880 ca., Donazione Dionigi Barattieri
Oltre alla ditta "Sala" sono presenti anche altre importanti manifatture.
Della ditta "F. Loyer A", Torino:
- Berlina di gala, metà sec.XVIII, Donazione Dionigi Barattieri
Della ditta "Fratelli Tagliabue", Milano:
- Berlina da viaggio, ca.1870, Donazione Dionigi Barattieri
Della ditta "Francesco Belloni", Milano:
- Brougham-Clarence, 1880 ca., Donazione Dionigi Barattieri
Della ditta "Carlo Ferretti", Roma:
- Berlina da viaggio, 1860-70, Donazione Dionigi Barattieri
- Landau, 1880-90, Donazione Dionigi Barattieri
- Vis-à-vis, 1909, Deposito Gallerie del Quirinale
Della ditta" Alessandro Locati", Torino:
- Vittoria, 1860, Donazione Dionigi Barattieri
- Stage-Coach, 1870, Donazione Dionigi Barattieri
Della ditta "Enrico Orsaniga", Milano:
- Vittoria, 1860, Donazione Dionigi Barattieri, 1948
- Stage-Coach, 1880, Donazione Dionigi Barattieri
Della ditta "Thomas Baptiste", Paris, carrozziere attivo dal 1828 al 1830:
- Calèche-Barouche, 1828-30, Donazione Dionigi Barattieri
Dalla ditta "Forder Bros", Londra:
- Hansom-Cab, 1860-70, Donazione Dionigi Barattieri
Dalla ditta "Mizzio Rossinelli e successori", Milano:
- Stanhope-Gig, 1870 ca., Donazione Dionigi Barattieri
Dalla ditta "Joseph Cookshoot & Co.", Manchester:
- Dog-Cart, 1880 ca., Donazione Dionigi Barattieri
Dalla ditta "Fratelli Patti", Palagonia:
- Carretto siciliano, seconda metà sec. XIX, Deposito Massimo Massoni
Dalla ditta "Holland & Holland", Inghilterra:
- Mail-Coach, 1870-80, Donazione Dionigi Barattieri
Dalla ditta "Boccardi Alessio", Torino:
- Stage-Coach, 1860, Donazione Dionigi Barattieri
Della ditta "Fratelli Baroni", Milano:
- Phaeton siamese, 1880, Deposito Museo della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci"


La collezione di carrozze dei Musei Civici di Palazzo Farnese nasce nel 1948, quando Silvestro Brondelli di Brondello, interpretando le volontà testamentarie dello zio, il conte piacentino Dionigi Barattieri di San Pietro, dona trenta esemplari di carrozze al Comune di Piacenza, creando di fatto un primo nucleo, che con gli anni si è andato ad arricchire di donazioni e depositi e che oggi costituisce una delle collezioni di carrozze più prestigiose a livello italiano ed europeo, contanto circa ottanta esemplari.
Disposte nei locali sotterranei di Palazzo Farnese, occupando una superficie di circa 1100 mq, le carrozze sono state parzialmente esposte al pubblico nella primavera del 1990, e nell’aprile del 1998 è stato possibile fruire dell’intera collezione.
Le carrozze esposte non hanno subito trasformazioni o adattamenti, anzi, grazie ai costanti interventi non invasivi compiuti dal Sig. Ettore Aspetti, sono quasi intatte e il loro aspetto originario e originale è così garantito.
Nel 1998 e nel 2005 le Gallerie del Quirinale hanno lasciato in deposito al museo alcune carrozze di notevole pregio e il carrozzino appartenuto a Vittorio Emanuele III bambino.
Dal 2007 è stata avviata una collaborazione tra il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano e i Musei Civici di Palazzo Farnese di Piacenza, a seguito della quale sono state concessi in deposito al Museo delle carrozze cinque esemplari tra i più importanti delle collezioni milanesi, ai quali si sono aggiunti un cavallo in cartapesta e una wourche nel 2012.


Artisti:
Cesare Sala, Francesco Sala, F. Loyer, Fratelli Tagliabue, Francesco Belloni, Brougham-Clarence, Carlo Ferretti, Alessandro Locati, Enrico Orsaniga, Thomas Baptiste, Forder Bros, Mizzio Rossinelli, Jospeh Cookshoot, Fratelli Patti, Holland & Holland, Boccardi Alessio, Fratelli Baroni