Via del Torrino
Bobbio (PC)

Secoli: VII - XIX
Il castello presidia il vertice occidentale del centro storico di Bobbio ed eleva il possente mastio quadrato sopra la cortina muraria del Trecento. Forse di origine duecentesca fu riattato nei primi anni del XIV secolo dai Malaspina e ristrutturato da Pietro dal Verme intorno al 1440.

L’impianto del fortilizio è a pianta quadrangolare, agganciata alle mura urbane di Bobbio; i fossati sono scomparsi dopo il riempimento operato a metà dell’Ottocento e rimane solo la cinta muraria interna. I lati di nord ovest e di nord est mostrano gli incastri dei ponti levatoi; un torrione circolare chiude il vertice orientale. Il corpo principale è costituito dal mastio a pianta quadrata, notevolmente sviluppato in altezza, concluso da un ordine di finestre ad arco ribassato, a sostituzione delle antiche merlature. Il primo piano è notevolmente rialzato e vi si accede dalla porta del lato di sud est, apertura recente. L’atrio d‘ingresso ha il pavimento di legno a intarsio: si accede ad una sala con arredi seicenteschi ed un camino con le insegne dei Dal verme. Salendo le scale si nota un affresco cinquecentesco con Madonna e Bambino. Il piano superiore ha una sala con volta a botte e due camere da letto, con pavimenti in legno a intarsio e arredi antichi. Il terzo e il quarto piano erano adibiti ad alloggi militari; salendo sulla rampa conducente al quarto piano si notano resti di affreschi. Al culmine vi è il sottotetto pure destinato ad usi militari.