via Roma 3
Montefiore Conca (RN)
Tel: 0541 980179, 3342701232
Secoli: XII - XXI
La possente stereometria del castello di Montefiore si staglia sul fronte collinare della media valle del Conca dominando una vista amplissima. Di origine medievale, ma modellato verso la metà del Trecento dai Malatesta, si caratterizza per il gigantismo del mastio a pianta poligonale irregolare di nove lati, iscritto in un perimetro fortificato di pochi metri più largo. Un torricino con l’orologio si eleva dal piano dei coperti.

Si entra nel castello traversando il primo recinto murario da una porta ad arco a sesto acuto, sormontato da una torre quadrata che mostra ancora le corsie per lo scorrimento della saracinesca. Varcata una seconda porta, si sale la scala che accede al cortile, dove si trova una cisterna con vera marmorea decorata da rilievi. All’interno, nella Sala detta del Trono, ambiente con volta a crociera, si vedono pitture della seconda metà del Trecento, attribuite al pittore bolognese Jacopo Avanzi. Nella Sala detta dell’Imperatore, che doveva avere il soffitto azzurro e trapunto di stelle, si vedono altri frammenti di pittura murale con scene ispirate all’Eneide.
Scavi archeologici intrapresi dal 2006 hanno rivelato le antiche strutture e ambienti voltati con aperture per lo smaltimento dei rifiuti, che hanno visto l’affioramento di svariati reperti, maioliche, vetri, monete, attrezzi, armi, preziose testimonianze della vita del castello.