Località Rossena, 27
Canossa (RE) Rossena

Secoli: XI - XX
La rupe di roccia vulcanica rossastra, che si alza di una sessantina di metri sull’abitato sottostante, avrebbe contribuito a dare il nome a questo sito fortificato, Rossena appunto. L’impianto castellano a pianta poligonale irregolare, mostra a settentrione una parte più elevata, che conserva le componenti più antiche, originarie del X secolo.

Il fortilizio è disposto su tre cerchie difensive. La più antica e più interna a pianta quadrata è quella dove s’innesta il mastio, che dimensionalmente ricorda la torre di Rossenella, in coppia con la quale difendeva l’accesso da nord a Canossa. La seconda cinta, probabilmente duecentesca è quella strapiombante, che maggiormente caratterizza il maniero e che richiude il corpo più antico, però assai modificato nella trasformazione residenziale settecentesca, e che a sud ovest delimita una corte aperta a spalto. La terza cerchia, quattrocentesca, ad andamento convesso rivolto a sud ovest e fermata ai vertici da bastioni semicircolari, delimita uno spazio scoperto ove si trova la chiesa di S. Matteo, nominata nel 1193, ma radicalmente riformata nel XVIII secolo.
Dal 2000 vi è aperto un ostello dotato di una cinquantina di posti letto.