Museo Romagnolo del Teatro
Corso Garibaldi, 96
Forlì (FC)
Lorens A.
notizie 1876-1905 ca.
fotografia

carta/ albumina
cm 10,8 (la) 16,4 (a)
secc. XIX/ XX (1898 - 1900)
L'immagine ritrae il tenore in piedi a figura intera, a braccia aperte, orientato di tre quarti. In secondo piano sulla destra piccola porzione di edificio con cancelletto aperto in legno e grande rampicante sulla facciata. Il costume di scena presenta caratteristiche d'ambito signorile europeo del XIX sec.: cappotto scuro con colletto nero abbottonato su camicia chiara con sbuffo sul petto e sulle maniche, stivale al ginocchio nero lucente e cappello a cilindro in mano. E' possibile ricondurre il costume al personaggio di Lenskij dell'opera "Evgenij Onegin" di Pëtr Il'ič Čajkovskij. Ne dà conferma Inzaghi, che riproduce diversa copia della medesima immagine, con la didascalia "Angelo Masini nell'Eugenio Onieghin [Coll. N.1 Alexeev, Pietroburgo, Biblioteca Nazionale Russa. - Tatiana Berford]." Il medesimo soggetto appare inoltre in altre fotografie della stessa sala (INVN 135, INVN 209, INVN 222), recanti erroneamente sul retro la scritta "Werther". Non risulta infatti dalle fonti che il personaggio dell'opera di Massenet sia mai stato interpretato dal Masini.

Masini interpretò il personaggio di Eugenio Onieghin per la prima volta nel 1898, al Teatro del Conservatorio di San Pietroburgo, nella traduzione italiana di Narducci. Inzaghi riporta una cronaca dell'epoca: "Egli ha provocato tempesta di applausi e di acclamazioni, accompagnata da pioggia di corone d'alloro che cadevano ai suoi piedi, lanciate da ogni parte. (...)".