Museo Romagnolo del Teatro
Corso Garibaldi, 96
Forlì (FC)
ambito russo (?)
album
ad Angelo Masini

carta/ rilegatura
cm 16,7 (la) 25,2 (a)
sec. XIX (1888 - 1889)
L’album presenta rilegatura in tela rossa con impressioni in oro. Il frontespizio è riquadrato a filo dorato, con piccole decorazioni su ogni angolo ed una molto più elaborata ed imponente in quello in alto a sinistra. Dedicazione e titolo sono disposti su sei righe centrate, in caratteri diversi. L’oggetto si compone di 26 pagine contenenti estratti di articoli di giornale sull’attività artistica del Masini a San Pietroburgo e Mosca nella stagione del 1888-89. Il taglio delle pagine è dorato.

In Russia tra il 1888 ed 1889 Masini si cimentò anche nel ruolo d’impresario. Ciò avvenne quando, dopo la stagione del 1888 al Teatro Panaiev di San Pietroburgo, quanto mai ricca d’innumerevoli successi, nel novembre di quello stesso anno decise di assumere l’impresa della Società degli Artisti dell’Opera Italiana, poiché questa era andata completamente in crisi, mancando il denaro sufficiente a gestirla. I risultati non furono così brillanti, la gestione produsse spettacoli dagli esiti alterni. Quando Masini stesso cantava otteneva sempre risultati considerevoli sul piano artistico, ma nelle vesti di produttore fu molto criticato. Seppe curare tuttavia i propri interessi e, allestendo spettacoli al Panaiev di San Pietroburgo e al Rodon di Mosca con periodi di prove assai ristretti, ottenne a volte risultati stupefacenti, a volte piuttosto deludenti. L'esperienza impresariale si concluse con la sua partenza per la seconda grande tournée sudamericana.