Museo Romagnolo del Teatro
Corso Garibaldi, 96
Forlì (FC)
ambito russo
portavivande con coperchio
ad Angelo Masini

argento/ sbalzo/ cesellatura/ doratura
cm 24,7 (a) 17 (d)
pomello d’apertura del coperchio 6,8,
spessore del materiale del cilindro 0,5
sec. XIX (1889 - 1889)
Il portavivande è di forma cilindrica regolare. La decorazione imita la forma di una botte, con scanalature regolari verticali a creare fasce di 4 cm di larghezza, avvolte da tre cerchi orizzontali paralleli a rilievo, di 1,4 cm di altezza, borchiati in un punto ad imitare una chiusura. Due di questi si trovano vicini l’uno all’altro nella parte inferiore del cilindro, il terzo più distaccato nella parte superiore in prossimità del coperchio, e contiene l’aggancio dei manici dell’oggetto, uno diametralmente opposto all’altro. I cerchi delimitano il margine superiore e inferiore di un grande riquadro di forma ellittica contenente un veduta della città di Mosca, cesellata a rilievo sull’argento, di diversa colorazione rispetto al resto del cilindro. Dalla parte opposta alla veduta, è inciso il monogramma AM, con caratteri particolarmente fioriti, e la data. Sull’interno del coperchio a incastro è incisa una dedica al tenore. Sul fondo dell’oggetto sono presenti invece un piccolissimo marchio a caratteri cirillici difficilmente leggibili, ed un’etichetta recante la medesima iscrizione, probabilmente indicazioni dell'oreficeria autrice del pezzo.