manifattura abruzzese
croce
rame/ applicazione su legno/ doratura
cm 25,3 (la) 36,8 (a)
sec. XIV (1390 - 1400)
Dal punto di vista iconografico la croce si ricollega direttamente alla grande tradizione medievale della croce processionale con il Cristo pantocratore che sorregge il globo al centro, mentre alle estremità delle braccia sono raffigurati gli evangelisti inseriti in terminazioni trilobate.

La croce, già nelle Collezioni Universitarie di Bologna, rappresenta una prestigiosa opera di oreficeria attribuibile su base stilistica alla manifattura abruzzese al tramonto del XIV secolo. La tecnica è quella tradizionale che vedeva l'applicazione di una lamina di rame sbalzata e poi dorata su un'anima lignea. Queste opere particolarmente richieste nel panorama italiano del periodo venivano prodotte per una committenza prestigiosa quasi sempre legata all'elité ecclesiastica.