manifattura di Teschen
archibugio

acciaio/ doratura parziale,
legno di pero/ graffito,
osso/ graffito,
madreperla/ graffito
g
mm. 1214 (mm. 925 - 8,5/8)
sec. XVII (1685 - 1690)
Quasi in tutto simile al n. 325 salvo che in minimi scarti dimensionali e qualche piccola diversità decorativa. Canna con girali punzonati meglio conservati. Cartella con le ganascie del cane e la testa della vite contraddistinte da un puntino di assemblaggio. La testa del bottone di scatto del copriscodellino conserva la doratura. Cassa con qualche piccola perdita in più ma con lo stemma meglio leggibile, anche se semplificato nella grafia; una muratura turrita a destra, uscente dalle acque, al capo caricato del lambello guelfo. (L. G. Boccia)