L'Ange Francesco
1675/ 1756
dipinto
tela/ pittura a olio
cm 50,3 (la) 64 (a)
sec. XVIII (1740 - 1740)
Il pittore Francesco L’Ange si formò nel paese natale e alla corte dei Savoia a Torino. Nel 1706 giunse a Bologna, distinguendosi ben presto per la raffinata qualità delle opere. L’attività di pittore proseguì anche dopo l’ingresso nella comunità dei Padri Oratoriani, come confratello laico. L’autoritratto esprime alla perfezione la personalità modesta e devota dell’artista, così ricordato da Luigi Crespi (1769):”da tutti amato per la sua onestà, saviezza e somma pietà, non prese mai moglie, e quasi tutta la mattina se ne stava nella chiesa de’ Filippini orando con grande esemplarità e divozione”.