Museo Civico d'Arte
Viale Vittorio Veneto, 5
Modena (MO)
Bellei Gaetano
1857/ 1922
dipinto

tela/ pittura a olio
cm 90 (la) 112 (a)
sec. XIX (1876 - 1876)
L’episodio indicato per il saggio di concorso nel 1876 rientra pienamente in quel gusto per l’aneddoto che caratterizza tanta pittura di storia delle accademie ottocentesche. All’interno del proprio studio il pittore Francesco Francia, insieme a un gruppo di allievi, vede per la prima volta la tavola raffaellesca della S. Cecilia, appena giunta in città. Le due tele presentate al concorso, questa del Bellei come quella di Boschi, si rifanno a un modello comune, evidentemente appreso durante i corsi seguiti nell’istituto modenese, scontata appare quindi la forte somiglianza della scena in costume coi suoi personaggi convenzionali e l’interno in stile. Ma Bellei si mostra più aderente al precetto accademico della resa del “momento culminante” dell'azione, descrivendo con grande finezza psicologica la reazione sorpresa di Francesco Francia. La figura in piedi, il leggero indietreggiare della schiena e lo stringersi involontario dei pugni suggeriscono infatti in maniera felice il moto di stupore che il titolo fornito dai commissari sembra presupporre