manifattura cinese
calamaio

porcellana cloisonné
cm 23 (la) 6,5 (a)
sec. XVIII (1600 - 1699)
La nostra scatola, evidentemente prodotta per l’esportazione, porta la decorazione chiamata “graviata”, una caratteristica del cloisonné o della porcellana del periodo K’ien-Long. Si tratta di una scatola a forma di farfalla il cui corpo è in rilievo sul coperchio. Contiene 4 scatolette dotate di coperchi, due grandi e due piccole, di forme irregolari che fongono da contenitori di inchiostro e polvere da spargere. Su uno di questi ci sono 4 buchi per le penne. Esternamente sono decorate con disegni floreali dai colori blu chiaro, verde scuro, celeste, rosa rosso, verde giallo, arancione viola chiaro, nero. 

Il cloisonné è una tecnica già praticata nel periodo Tang (618-907) che, con alterne vicende durate più di cento anni, divenne di moda dalla seconda metà del ‘700: con questa tecnica furono prodotti molti oggetti anche in grandi dimensioni. Nel periodo K’ien-Long (1736-1795) si riuscì ad ottenere un effetto molto simile a quello della porcellana occidentale. Una decorazione simile al nostro calamaio si trova su una teiera (G.325) e su un vassoio con piedi (G. 4295) conservati al Museo Guimet di Parigi (Eiko Kondo).