Scuola per il Restauro del Mosaico - Ravenna

Orari e Tariffe
Per orari di visita e costi del biglietto consultare il sito web o contattare telefonicamente.
via San Vitale, 17
48121 Ravenna (RA)

La Scuola per il Restauro del Mosaico di Ravenna, istituita nel 1984, è gestita dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Ravenna ed è stata riconosciuta come sezione distaccata dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze.
Strettamente legata all'esistenza di un cospicuo patrimonio musivo, la Scuola è testimonianza di un momento storico colto e raffinato, che si è tradotto in una nutrita tradizione artigiana. 
  
Nel corso del quadriennio, al quale si accede per concorso pubblico, si alternano fasi di preparazione teorica ad attività nei cantieri-scuola, proponendosi di creare operatori che possano fare affidamento su una formazione aggiornata e specializzata che tenga conto sia delle tecnologie, sia delle metodologie elaborate sull'esperienza di laboratori e di istituti di ricerca. 

La formazione professionale degli allievi all'interno dei diversi laboratori è articolata in un percorso metodologico che si forma attraverso specifici ambiti: le ricerche storiche preliminari, la ricerca scientifica e la documentazione grafica e fotografica. Inoltre l’applicazione di tecniche di rilevamento digitalizzate alle superfici musive ha permesso oggi una più puntuale analisi nei suoi diversi aspetti materici e cromatici.
 
Il corpo docente della Scuola è costituito in parte da personale della Soprintendenza (architetti, storici dell’arte, restauratori, assistenti tecnici, disegnatori) e in parte da professionisti esterni ed esperti del settore chimico, fisico e biologico e restauratori specializzati in mosaico, materiale lapideo e stucco. Viene quindi privilegiato un approccio multidisciplinare che prevede l’insegnamento sia di materie storiche che di materie più tecniche legate a tematiche di chimica, fisica e di restauro.
 
L'iter formativo dell'allievo si conclude con la discussione della tesi finale mirata alla ricerca e all'approfondimento delle problematiche nel settore del degrado delle paste vitree, della conservazione delle tessere auree, del trattamento delle lacune, dei sistemi di ancoraggio antichi e moderni nei mosaico parietali.

Fra i cantieri-scuola di rilievo e di restauro più significativi eseguiti dalla Scuola si ricordano quelli di piazza Ferrari a Rimini, della Villa del Casale di Piazza Armerina, dei mosaici di Galla Placidia, di S. Apollinare Nuovo, dei mosaici pavimentali di S. Vitale e della Domus di via D’Azeglio a Ravenna, del Medaglione del Mare a Madaba in Giordania.


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.