Museo d'Arte della Città
Via di Roma, 13
Ravenna
Vedova Emilio
Venezia, 1919 - 2006
cm 100 (a) 150 (la)
Secolo: 20. (1985 - 1985)
Composizione aniconica.


L'opera presenta macchie fluide di colore nero e polvere di marmo bianco su carta gialla. Vedova compie il tentativo di piegare la tecnica musiva, come egli stesso spiega, alla realizzazione di una "scrittura di luce", attraverso una modalità che non tradisca le proprie istanze poetiche. La rinuncia all'uso della tessera e la riduzione del materiale lapideo in polvere rappresentano la volontà di avvicinare il medium musivo a una struttura "primaria", unica possibilità di preservare l'immediatezza del gesto (MOSAICO D'AMICIZIA FRA I POPOLI, 1988).