FONTE
FONTE
Titolo operaStele di Giulio Urbano
Annoinizi II sec. d.C.
Periodoetà degli imperatori adottivi
EpocaAlto Imperiale
NoteSupplementa Italica XVII-Ferrara, n. 17, trovata nei pressi di Settepolesini nel 1964, conservata in reimpiego nella chiesa della stessa località.
PASSO
Testo originaleD(is) M(anibus) / T(ito) Iulio Urb/ano na(tione) Hisp/ano milit(avit) in / leg(ione) VII Gem/ina Felice vi/xit an(nos) LX / mil(itavit) an(nos) XXVI / her(es) Iulia Pu/sinca / pa(trono) b(ene) m(erenti)
TraduzioneAgli dei Mani. Per Tito Giulio Urbano, nativo della Spagna, che ha militato nella legione Settima Gemina Felice, che visse sessant'anni, che ha militato per ventisei anni, l'erede Giulia Pusinca (ha posto) al patrono benemerito.
NoteStele sepolcrale di un legionario reclutato in Spagna probabilmente nel 69 d.C., poi congedato, forse nell'89 dopo la rivolta di Saturnino durante la quale la legione fu di stanza ad Aquileia: il ritrovamento della stele sembra indicare che l'ex legionario sia stato sepolto all'interno delle sue proprietà nel Delta.
COMPILAZIONE
COMPILAZIONE
Data2012
NomeAssorati G.

ultima modifica: 17/07/2015
fonte

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.