FONTE
FONTE
Titolo operaDedica di Aurelio Secondo
Anno185 d.C.
Periodoetà degli imperatori adottivi
EpocaAlto Imperiale
NoteCIL III, 14124.34, trovata a Chersonesus Taurica (Kherson, Ucraina).
PASSO
Testo originale[…] / pro [sal(ute) Imp(eratoris)] / M(arci) Aur(eli) Ant(onini) Com/modi Aug(usti) et / Fl(avi) Sergiani Sosibi / trib(uni) mil(itum) leg(ionis) I Ital(icae) iuven(is) / reverentissimi s(ub) c(uius) c(ura) e(gi) / et mea meorumq(ue) T(itus) / Aur(elius) T(iti) f(ilius) Cam(ilia) Secun/dus Rave(nna) tr(ierarchus) c(lassis) F(laviae) M(oesicae) / v(otum) s(olvit) l(ibens) l(aetus) m(erito) / sequentes Materno et Bradua co(n)s(ulibus).
TraduzionePer la salvezza dell'imperatore Marco Aurelio Antonino Commodo Augusto, e per Flavio Sergiano Sosibio, tribuno militare della legione prima Italica, e per i giovani ubbidientissimi sotto la cui direzione ho guidato, e per i miei e i loro cari: Tito Aurelio Secondo, figlio di Tito, della tribù Camilia, di Ravenna, trierarca della flotta flavia della Mesia, soddisfatto ha sciolto volentieri il voto per l'esaudimento, essendo consoli Materno e Bradua.
NoteDedica votiva di un capitano di trireme, un ravennate che ha fatto carriera nella flotta del mar Nero, a fronte della estrema rarità di ravennati impiegati nella flotta di stanza a Classe.
COMPILAZIONE
COMPILAZIONE
Data2012
NomeAssorati G.

ultima modifica: 17/07/2015
fonte

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.