FONTE
FONTE
Titolo operaSarcofago di Aurelio Macedone
AnnoII sec. d.C.
EpocaAlto Imperiale
NoteCIL XI, 349, reimpiegato (solo il fronte) nella chiesa della Madonna della Neve di Cervia Vecchia. Museo Nazionale di Ravenna.
PASSO
Testo originaleM(arcus) Aurel(ius) / Macedo / vet(eranus) nat(ione) Delm(ata) / ex subopt(ione) sibi et / Aurel(iae) Victoriae / libertae vivus / posuit / si quis hanc arc(am) / po[s]t excess(um) s(upra) s(criptorum) / a(peruerit) d(abit) f(isco) C(aesaris) [...].
TraduzioneMarco Aurelio Macedone, veterano, nativo della Dalmazia, ex sottufficiale, per sé e per la liberta Aurelia Vittoria pose da vivo (il sarcofago). Se qualcuno aprirà questo sarcofago dopo la morte quelli sopra indicati, pagherà al fisco di Cesare (...).
NoteSarcofago di un ex sottufficiale della flotta reimpiegato a Cervia e d'incerta provenienza.
COMPILAZIONE
COMPILAZIONE
Data2012
NomeAssorati G.

ultima modifica: 17/07/2015
fonte

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri e di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta l'informativa. Proseguendo la navigazione nel sito o cliccando su chiudi acconsenti all'uso dei cookie.